Milan, Kessié: "Il derby lo vinciamo noi. Ibra sarà rigorista”

Milan, Kessié: Il derby lo vinciamo noi. Ibra sarà rigorista”
GianlucaDiMarzio.com SPORT

Nessun timore quindi per il calciatore ivoriano, che nello spogliatoio viene definito un trascinatore tanto quanto Ibrahimovic, nonostante sia ancora relativamente giovane.

Alla vigilia della sfida più attesa del campionato, il centrocampista del Milan, Franck Kessié suona la carica alla squadra dopo la sconfitta in casa dello Spezia nell’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport: “Per lo scudetto sembra ci siano tante difficoltà, ma il derby lo vinciamo noi e torniamo primi”. (GianlucaDiMarzio.com)

Ne parlano anche altre fonti

Chi tirerà i calci di rigore nel derby sponda Milan? Kessié ha poi raccontato un retroscena sul suo soprannome il presidente: “Una volta sono arrivato a Milanello e ho parcheggiato nel posto di Gazidis. (SOS Fanta)

PREOCCUPAZIONE SCUDETTO – «No. Di seguito riportate le sue dichiarazioni sullo Scudetto. (Juventus News 24)

E sembra che ci siano tante difficoltà, ma il derby lo vinciamo noi e torniamo in testa alla classifica. In Italia, ormai lo sanno tutti, puoi vincere contro la prima e perdere con l’ultima in classifica. (Fantacalcio ®)

Kessie: «Io il presidente? Ve lo racconto. Il Derby lo vinciamo noi…»

È più bello superarli al completo". vedi letture. "All'Inter non toglierei nessuno. Se vinciamo con le squadre al completo è più bello ed è meglio per lo spettacolo": parole e musica di Franck Kessie, centrocampista del Milan, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, che si prepara ad affrontare l'Inter nel derby di domani e lancia la sfida ai nerazzurri. (TUTTO mercato WEB)

E sembra che ci siano tante difficoltà, ma il derby lo vinciamo noi e torniamo in testa alla classifica". Parola di Franck Kessié, intervistato da La Gazzetta dello Sport a poche ore da Milan-Inter. (Fcinternews.it)

CONTENTO DELLA MUTAZIONE TATTICA- «Quando vinciamo sì». La mia idea è anche la sua e. quella di tanti altri immagino: aiutare sempre l’Africa, che ha bisogno di sostegno e. infrastrutture, ma soprattutto far capire il bello della sua cultura (MilanNews24.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr