Banca Intesa chiude la filiale: da ottobre Grezzago sarà senza banca

Prima la Martesana ECONOMIA

La nota della banca. Anche Intesa ha confermato la chiusura attraverso una nota ufficiale

A Grezzago Banca Intesa chiuderà i battenti.

Grezzago resta senza banca. Qualcuno si era insospettito vedendo il cartello appeso all'esterno della filiale di piazza Aldo Moro alcune settimane fa.

La filiale riaprirà il 4 settembre e dovrebbe abbassare definitivamente la serranda intorno alla metà di ottobre, giusto il tempo di completare tutte le impellenze per il passaggio di consegne alla vicina Banca Intesa di Trezzo. (Prima la Martesana)

Ne parlano anche altri media

Sotto il profilo operativo l’ebit è salito del 37,1% nel primo semestre a 1,049 miliardi (+32% annuo nel secondo trimestre a 429 milioni). La semestrale di Poste Italiane. Partendo dai conti di Poste Italiane, nei primi sei mesi del 2021 la società ha registrato 5,68 miliardi di euro di ricavi, in crescita del 14% rispetto al corrispettivo del 2020. (Forbes Italia)

Inoltre, il risultato della gestione operativa aumenta del 5,9% nei sei mesi a 5,42 miliardi (2,52 miliardi nel trimestre pre-estivo), con costi operativi in calo del 2,3% Di Alessandro Albano. (Investing.com)

Al manager non è sfuggita l'occasione di togliersi un sassolino nella scarpa, considerando che un anno fa Unicredit, sotto la guida di Jean Pierre Muster, aveva chiesto all'Antitrust di essere ascoltata in merito all'opas di Intesa su Ubi. (il Giornale)

La prima banca italiana si attende di finire il 2021 con guadagni per almeno 4 miliardi di euro. Tra poche ore (alle 20) il ministro dell’Economia Daniele Franco, riferirà in Parlamento sulla situazione della banca senese (Il Fatto Quotidiano)

Nel periodo in esame, secondo i dati proforma che includono il perimetro di Ubi Banca per il 2021 e il 2020, i proventi operativi netti sono aumentati dell'1,7% a 10,7 miliardi, con gli interessi netti pari a 3,9 miliardi (-3,2%) e le commissioni nette per 4,7 miliardi (+13,2%). (Yahoo Finanza)

"I risultati del secondo trimestre e l'outlook sono coerenti con le nostre stime, che portano a un piccolo upgrade delle stime sull'EPS rettificato", affermano gli esperti della banca inglese, secondo i quali nel breve termine la nuova guidance sugli utili e i dividendi del nuovo piano industriale saranno il principale catalizzatore sul titolo (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr