Stupro di Campobello, la Procura chiarisce: “La ragazza è stata supportata dalla famiglia”

Stupro di Campobello, la Procura chiarisce: “La ragazza è stata supportata dalla famiglia”
Itaca Notizie INTERNO

La vicenda dello stupro di gruppo avvenuto a Campobello di Mazara a danno di una 18enne ha comprensibilmente destato riprovazione e angoscia.

In realtà, diverse testate – anche nazionali – si sono concentrate su una porzione di questa storia, che riguarda quanto affermato dal padre della ragazza presso il Comando della Stazione dei Carabinieri di Campobello.

Logico chiedersi come abbia potuto il padre della ragazza pronunciare frasi che sembrano sconfessare la denuncia della figlia. (Itaca Notizie)

Su altri giornali

La ragazza di diciotto anni ha accusato quattro persone di averla stuprata durante una festa privata di Tre Fontane a Campobello di Mazara in provincia di Trapani. Secondo il racconto fatto ai militari della compagnia di Mazara del Vallo, mentre lei implorava di fermarsi i quattro ridevano. (LA NOTIZIA)

Le indagini dei carabinieri. E’ uscito allo scoperto dicendo di non essere il bruto violentatore della giovane di Campobello di Mazara. La madre della vittima: “Mia figlia ha sbagliato”. Non c’è solo un padre che va dai Carabinieri per dire che i giovani che hanno violentato sua figlia sono “dei bravi ragazzi” (BlogSicilia.it)

Gli interrogatori di garanzia dei quattro giovani si svolgeranno lunedì prossimo, 3 maggio, e saranno condotti dal gip Riccardo Alcamo, lo stesso che ha autorizzato i loro arresti (Trapani Sì)

Stupro di Campobello, parla uno degli accusati su Facebook: "Nessun abuso"

Branco è da sempre molto critico con le politiche del presidente francese Emmanuel Macron: è stato difensore di gilet gialli, ed è autore del libro ‘Crépuscule’ contro l’establishment francese. Per la stampa francese i casi di stupro in Marocco sono solo “procedimenti politici implacabili” mentre in Francia, la storia delle vittime viene ascoltata, raccolta, rispettata, così come per il caso di Branco (LaPresse)

I 4 sono tutti residenti a Campobello di Mazara, nati nei comuni tra Mazara del Vallo, Marsala e Salemi Abbiamo sentito a sommarie informazioni tante persone che fanno parte della rete relazionale della ragazza, e anche gli indagati. (La Sicilia)

Per tutti l’accusa è di violenza sessuale di gruppo aggravata. Non c’è stata nessuna violenza ! (Itaca Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr