Terrore al ristorante, famiglie rapinate mentre mangiano: fucile puntato contro bimbo

Il Riformista INTERNO

E’ tutta da chiarire la dinamica di quanto accaduto alle 22.30 di sabato 10 ottobre nella pizzeria “Un posto al sole” sulle Circumvallazione esterna.

Laureato in Scienze della Comunicazione al Suor Orsola Benincasa, ho frequentato la scuola di giornalismo e, nel frattempo, collaborato con diverse testate.

Dopo le esperienze a Sky Sport e Mediaset, sono passato a Retenews24 e poi a VocediNapoli.it

Ciro Cuozzo Giornalista professionista, nato a Napoli il 28 luglio 1987, ho iniziato a scrivere di sport prima di passare, dal 2015, a occuparmi principalmente di cronaca. (Il Riformista)

Se ne è parlato anche su altri media

Siamo di fronte all’evidenza che le azioni messe in campo dall’attuale Governo sono le più nefaste e nocive di tutti i tempi. Condividi. “Nessuno pensi che una volta arrivati in carcere – come comunque auspichiamo e nel più breve tempo possibile – i due criminali, nella violenta rapina a Casavatore (Napoli), armati di fucile a pompa e kalashnikov che non hanno esitato a puntare le armi contro le famiglie sedute al tavolo con i bambini ci restino a lungo e magari ad espiare la pena. (ILMONITO)

Le immagini, riprese da due telecamere diverse, sono eloquenti: c’è un uomo in sala con una chitarra che resta impietrito come gli altri. Sono stati momenti di terrore sabato quando i due rapinatori incappucciati e a volto coperto hanno rapinato il ristorante, portando via tutto l’incasso. (Il Sussidiario.net)

Il retroscena della rapina in pizzeria a Casavatore. Infatti, i banditi non avrebbero toccato l’incasso del locale ma rubato solo cellulari, orologi e catenine d’oro. (Voce di Napoli)

Si indaga sulla rapina andata in scena in un ristorante di Casavatore. Rapina al ristorante di Casavatore, le indagini. Sul caso – come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino – indagano i carabinieri del comando provinciale di Napoli, con i colleghi della compagnia di Casoria diretta dal maggiore Diego Miggiano e della caserma di Casavatore diretta dal luogotenente Rosario Tardocchi. (L'Occhio di Napoli)

Un cliente: "Hanno urlato: inginocchiatevi. E poi: i bambini non li tocchiamo" (La Repubblica)

Due uomini armati di fucili hanno fatto irruzione alla pizzeria “Un posto al sole” per derubare titolari e clienti, scatenando il panico. Oltre al danno, la beffa: clienti in fuga senza pagare dopo la rapina alla pizzeria a Casavatore. (Internapoli)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr