Morti coronavirus, il dato choc dell'Inps: "Quanti sono davvero"

Morti coronavirus, il dato choc dell'Inps: Quanti sono davvero
Caffeina Magazine Caffeina Magazine (Interno)

Il numero di morti per Covid dichiarato è stato di 27.938.

Finora i morti ufficiali, secondo il bollettino che viene diramato ogni giorno, superano le 32 mila unità.

mportanti novità sull’emergenza coronavirus sono state fornite dall’Inps, che non è sulla stessa lunghezza d’onda della Protezione Civile per quanto riguarda il numero dei decessi.

La notizia riportata su altri media

Attualmente positivi: 60.960. Deceduti: 32.486 (+156, +0,5%). Dimessi/Guariti: 134.560 (+2.278, +1,7%). Ricoverati in Terapia Intensiva: 640 (-36, -5,3%). Numeri che restano alti ma che fanno ben sperare in relazione ad una possibile discesa del contagio in Italia che è entrata da pochi giorni nella cosiddetta fase 2. (CalcioNapoli24)

Nel conteggio delle vittime sono presenti sia quelle “con coronavirus” che “per coronavirus”. I nuovi casi positivi rilevati nelle ultime 24 ore sono 642, mentre ieri erano stati 665. (InMeteo)

Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 136.720, con un incremento di 2.160 persone rispetto a ieri. I dati. Il numero totale di attualmente positivi è di 59.322, con una decrescita di 1.638 assistiti rispetto a ieri. (In Terris)

La domanda a questo punto sorge spontanea: «quali sono i motivi di un ulteriore aumento di decessi pari a 18.971, di cui 18.412 tutti al Nord? Al contempo, «Il numero di morti dichiarate come Covid-19 nello stesso periodo è stato di 27.938». (Il Primato Nazionale)

Secondo il principale ente di previdenza sociale italiano, all'appello mancherebbero qualcosa come 20.000 persone decedute. E' l'atto di accusa rivolto dall'INPS alla Protezione Civile, che ogni giorno fornisce il suo bollettino sul numero dei contagi, dei morti e dei guariti. (AreaNapoli.it)

Un nuovo studio dell’INPS fa emergere nuovamente l’inattendibilità dei dati della Protezione Civile sui decessi da Covid-19 nel periodo di maggiore emergenza sanitaria. Dunque, il dato è ben superiore rispetto a quello dei 28mila decessi ufficialmente attribuiti al coronavirus nello stesso periodo. (InMeteo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti