Calcio, clan e affari: le ombre albanesi sulla Lazio di Tare

RomaNews SPORT

Oltre all’agente e all’avvocato del calciatore, entrano nell’affare anche l’albanese Shkumbin Qormemeti, agente con pochissimi atleti ma in ottimi rapporti con Igli Tare, e i fratelli Gabriele e Valerio Giuffrida.

Nell’ordinanza sottoscritta dalla procura di Bari si legge che «di fatto, la società è dei fratelli Genti e Igli Tare, rispettivamente console albanese in Turchia e direttore sportivo della società sportiva Lazio». (RomaNews)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Igli Tare ha diffidato Report e La Repubblica riguardo al presunto coinvolgimento come prestanome di una società di scommesse albanese. Dopo la nota del pomeriggio, Igli Tare ha diffidato Report e La Repubblica riguardo al presunto coinvolgimento come prestanome di una società di scommesse albanese. (Lazio News 24)

dvertisements. . . . Società di scommesse con proprietà occulta? (HelpMeTech)

Igli Tare ha diffidato Report e La Repubblica riguardo al presunto coinvolgimento come prestanome di una società di scommesse albanese. Dopo la nota del pomeriggio, Igli Tare ha diffidato Report e La Repubblica riguardo al presunto coinvolgimento come prestanome di una società di scommesse albanese. (Calcio News 24)

Allenatore carismatico, l’importante però è la crescita dei ragazzi e il Napoli con i suoi campioni può crescere e migliorarsi“ Non è facile incontrarlo, se il club ha interesse basta poco per un incontro. (Europa Calcio)

Per una curiosa coincidenza, per circa due anni Valerio è stato anche sindaco supplente della Lazio Events, la cassaforte attraverso la quale Claudio Lotito controlla la Lazio Secondo gli investigatori la circostanza risulta evidente da una serie di contatti intercorsi tra Genti Tare e gli emissari del clan”. (IlNapolista)

Sulla questione starebbe indagando la Procura di Bari e il pm avrebbe avvertito la FIGC che non avrebbe ascoltato Igli Tare. Igli Tare coinvolto in un’inchiesta di Report sulla presunta proprietà occulta di alcune attività in Albania: la difesa del direttore sportivo della Lazio (Calciopolis)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr