Caso Pegasus, anche Macron nella lista degli spiati

Caso Pegasus, anche Macron nella lista degli spiati
Approfondimenti:
L'HuffPost ESTERI

Durissima la reazione dall’Eliseo, dopo che Parigi aveva già annunciato ore prima le nuove rivelazioni l’apertura di una inchiesta sulla vicenda, parlando del caso Pegasus come di “oltraggio alla privacy” condotta da una “associazione criminale”.

Intanto anche Bruxelles ha avviato le sue verifiche sull’uso del software della Nso per azioni di spionaggio, definendo “inaccettabile” quanto emerso

Tra i nomi delle personalità potenzialmente prese di mira anche quello del direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus. (L'HuffPost)

Ne parlano anche altri media

Insieme al presidente della Repubblica ed al premier, ancora, potrebbero essere stati sottoposti a spionaggio ben quattordici esponenti d'Oltralpe Ma va specificato come il programma possa essere stato messo in campo anche per contrastare terroristi. (ilGiornale.it)

Altro elemento impensabile in Italia dove come ho raccontato, addirittura si travalica il senso dello Stato laico, molto blando, e si indicono funzioni religiose in uffici fiscali pubblici! In ultimo, quel grido accorato rivolto a Lourdes ad uno ateo, sgorgante da un tizio religioso pone la questione più rilevante. (L'Indro)

Ma useremo più fonti, da quelle giudiziarie alle autorità sulla protezione dei dati, per verificare la solidità dell'informazione Eliseo: sarebbe gravissimo. Eliseo, gravissimo se Macron fosse stato spiato - "Se i fatti dovessero essere confermati, sarebbe ovviamente molto grave": lo scrive l'Eliseo confermando le indiscrezioni sullo spionaggio ai danni del presidente Emmanuel Macron nell'ambito del caso Pegasus. (Tiscali Notizie)

Stipendio a rischio se non si è immuni

Medici e infermieri che non si faranno vaccinare verrano sospesi dallo stipendio e allontanati dal posto di lavoro. Subito un milioni di francesi hanno prenotato la loro vaccinazione, un record assoluto. (Liberoquotidiano.it)

I telefoni cellulari del presidente francese Emmanuel Macron e di 15 membri del governo francese potrebbero essere stati tra i potenziali bersagli nel 2019 di un tentativo di hacking di un servizio di sicurezza marocchino, che avrebbe utilizzato a tale scopo lo spyware Pegasus, realizzato dal gruppo NSO con sede in Israele. (Sputnik Italia)

1 La stretta francese. Il dibattito sul pass verde si è acceso nel momento in cui il presidente francese Emmanuel Macron, in diretta tv, ha detto che sarebbe stato obbligatorio anche per andare al ristorante, o sui mezzi pubblici. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr