Regione, un milione di euro a disposizione dei Comuni per lo sviluppo della rete e della sicurezza informatica

Maremmanews ECONOMIA

Regione, un milione di euro a disposizione dei Comuni per lo sviluppo della rete e della sicurezza informatica. Firenze: I 118 Comuni toscani situati nelle cosiddette aree interne avranno la possibilità di vedersi finanziati progetti che prevedano il potenziamento delle reti e della sicurezza informatica sugli edifici di loro proprietà.

Qualora le richieste pervenute superino le risorse stanziate, Regione potrà assegnare ad ogni Comune beneficiario l’importo nel limite di 8.474,57 euro. (Maremmanews)

Su altre testate

L’assessore ha ricordato di aver incontrato recentemente il questore di Milano Giuseppe Petronzi assieme ai rappresentanti sindacali dei tassisti: “Un incontro molto positivo – ha evidenziato l’assessore regionale alla Sicurezza -. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

I criminali informatici amano questi periodi, durante i quali le persone si svagano e calano la propria attenzione. L'accesso wi-fi gratuito è allettante, ma può anche rappresentare una seria minaccia per la sicurezza. (Today.it)

Puntare sulla sicurezza informatica, sul controllo degli accessi e sul potenziamento delle reti interne agli edifici pubblici è la strada da perseguire Qualora le richieste pervenute superino le risorse stanziate, Regione potrà assegnare ad ogni Comune beneficiario l’importo nel limite di 8.474,57 euro. (ExPartibus)

(askanews) – “Noi dobbiamo sempre preoccuparci che facciano agenzia per la cybersecurity se l’attacco è in corso adesso si dovrà aspettare un pò di tempo prima che funzioni. Noi abbiamo sistemi informatici con tutta una serie di protezioni, mi auguro che gli hacker non guardino al nostro sistema, che le nostre protezioni funzionino e comunque noi non paghiamo riscatti”. (askanews)

Qualora le richieste pervenute superino le risorse stanziate, Regione potrà assegnare ad ogni Comune beneficiario l’importo nel limite di 8.474,57 euro. Puntare sulla sicurezza informatica, sul controllo degli accessi e sul potenziamento delle reti interne agli edifici pubblici è la strada da perseguire” (gonews)

Giovedì 5 agosto, nel corso della tappa scientifica del G20 a Trieste, si terrà la prima dimostrazione di comunicazione quantistica internazionale alla presenza delle delegazioni del Summit, organizzata congiuntamente dal professor Angelo Bassi del dipartimento di Fisica dell’Università di Trieste e dal gruppo di Comunicazioni Quantistiche dell’Istituto Nazionale di Ottica del Cnr guidato da Alessandro Zavatta. (Il Friuli)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr