Renzi: “Insulti per avere Draghi al posto di Conte? Ne valeva la pena”

Renzi: “Insulti per avere Draghi al posto di Conte? Ne valeva la pena”
Italia Sera INTERNO

Solo il cambio di commissario ha portato al risparmio di 345 milioni di € in qualche settimana, è chiaro?”

“Valeva la pena prendersi tutti gli insulti che ci siamo presi per avere adesso Draghi al posto di Conte?

Sì, ne valeva la pena”.

Valeva la pena prendersi tutti gli insulti che ci siamo presi per avere adesso Draghi al posto di Conte?

(Italia Sera)

Ne parlano anche altri media

“Sul capitolo Quirinale Renzi ha fatto circolare la candidatura di Pier Ferdinando Casini, gettando un amo alla destra per capire le reazioni”, spiega un renziano, rimasto nel Pd. Perché il suo trasloco al Quirinale è da evitare in ogni modo, serve uno sbarramento totale. (ilGiornale.it)

Il brano è accompagnato da un video girato a Londra e celebra il rito collettivo del calcio e il ritorno alla vita del post pandemia in un continente vaccinato, "dalle strade di Dublino a Notre Dame", come canta il leader della band irlandese nel pezzo dal sound pop ma con la chitarra marchio di fabbrica del gruppo irlandese e una spruzzata di dance, assicurata dal dj e produttore olandese. (La7)

Valeva la pena prendersi tutti gli insulti che ci siamo presi per avere adesso Draghi al posto di Conte? 08 giugno 2021 a. a. a. Roma, 8 giu. (LiberoQuotidiano.it)

Matteo Renzi: "Draghi è la safety car, siamo in pausa e da qui al 2023 cambierà tutto, io la Meloni a Palazzo Chigi non ce la vedo"

(LaPresse) - L'annuncio era arrivato una settimana fa, oggi è uscita 'We are the people', inno ufficiale degli Europei di calcio al via l'11 giugno in dodici città del Vecchio Continente, firmato da Martin Garrix insieme a Bono e The Edge degli U2. (La7)

Fa la differenza chi fa politica, non chi segue i sondaggi. Valeva la pena prendersi tutti gli insulti che ci siamo presi per avere adesso Draghi al posto di Conte? (Tiscali.it)

Una rivoluzione gentile travolgerà vecchi e nuovi partiti politici, scommettiamo? I sondaggi sono più uno strumento per condizionare il dibattito politico che non la fotografia della realtà. (La Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr