"Richiami vaccinali in netto ritardo"

lasiciliaweb | Notizie di Sicilia SALUTE

Sono stabili a 127 mila, nell’ultima settimana, le prime dosi di vaccino somministrate, “un numero che, seppure esiguo, dimostra che esiste ancora la possibilità di convincere gli indecisi”.

Sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica (9%) e in terapia intensiva (5%) occupati da pazienti Covid-19.

“Quando l’incidenza supera i 150 casi per 100mila abitanti – commenta Cartabellotta – gli amministratori devono decidere eventuali restrizioni mirate per arginare la diffusione”

Il tasso di copertura vaccinale con dose booster è del 20,6% (media Italia 29,1%); il tasso di copertura vaccinale con dose aggiuntiva è del 100% (media Italia 85,3%). (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Su altre testate

Anche la provincia autonoma di Bolzano finirà in giallo da lunedì: il ministro della Salute Speranza firmerà oggi l'ordinanza E quel giorno scatteranno subito i divieti per i no vax: soltanto chi è in possesso del super green pass potrà andare al ristorante al chiuso, assistere a spettacoli a cinema o a teatro, andare allo stadio e nei palazzetti dello sport. (Leggo.it)

La Fondazione Gimbe ha infatti stimato che, secondo le indicazioni ministeriali, le persone che possono ricevere entro la fine del 2021 la dose booster sono in totale 27,3 milioni. (Fortune Italia)

Quinta settimana di aumento dei casi con 18 province che superano l'incidenza di 150: il monitoraggio Gimbe del 24 novembre. (Notizie.it)

Covid, in Italia allarme contagi in 18 province: ecco quali sono

In testa c’è sempre la Capitale, con 145 positivi ogni 100mila residenti, seguita da Latina a quota 130, Viterbo a 127, Rieti a 114 e infine Frosinone con 100. Rete ospedaliera ancora sotto soglia. (Corriere Roma)

Covid, per i contagi il segno + sta diventando una costante. E, così, tra le nuove misure dettate dal governo, le proteste di piazza dei No- Vax e l’intensificarsi della campagna vaccinale, si va avanti con poche certezze e molti dubbi (La Repubblica)

Covid: le 18 province a rischio. Sale l’allerta anche in Italia per questa quarta ondata Covid che sta mettendo in ginocchio l’Europa. L’Italia sembrerebbe riuscire ancora a reggere l’urto di questa quarta ondata Covid, ma in diciotto province del Bel Paese l’incidenza dei contagi avrebbe superato la soglia d’allarme dei 150 casi ogni 100.000 abitanti. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr