Covid, anestesisti: "Terapie intensive a rischio intasamento"

Adnkronos INTERNO

E' l'allarme, lanciato da Antonino Giarratano, presidente Società Italiana di Anestesia analgesia rianimazione e terapia intensiva che invita il governo a intervenire "prima delle zone gialle".

"Nel giro di un mese il sistema ospedaliero delle terapie intensive rischia pericolosamente l'intasamento" avverte

"Siamo in piena quarta ondata, la preoccupazione è grande".

(Adnkronos)

La notizia riportata su altri giornali

C'è grande preoccupazione: le terapie intensive rischiano l’intasamento entro un mese», continua Giarratano, sottolineando la necessità di accelerare molto sulle terze dosi e osservare la massima attenzione per le norme di prevenzione. (La Sicilia)

Lanciato da chi le dirige e ogni giorno lavora per salvare vite umane. Scatta l’allarme terapie intensive. (Quotidiano.net)

Lo stesso presidente della Siaarti Antonino Giarratano poi aggiunge: «Occorre sicuramente dire che per fortuna non ci troviamo nella situazione drammatica che abbiamo vissuto l’inverno scorso, oggi abbiamo i vaccini che stanno difendendo in maniera importante la salute di milioni di italiani. (Verona Sera)

Consideriamo con grande attenzione un fatto preoccupante: con le terapie intensive intasate, l’anno prossimo potremmo essere costretti alla tragica conta di tanti decessi avvenuti tra pazienti non Covid. (Tiscali Notizie)

"Non ci troviamo nella situazione drammatica vissuta l'inverno scorso, oggi i ricoverati sono soprattutto persone che hanno rifiutato la vaccinazione" Condividi. Circa 10mila nuovi casi di persone contagiate dal Covid-19 al giorno, +95% di ricoveri e +8% di presenze in terapie intensive. (Sky Tg24 )

La quarta ondata covid in Italia rischia di mandare in crisi i reparti di terapia intensiva: servono azioni e regole prima che le regioni vadano in zona gialla per l’aumento dei ricoveri. (Mantovauno.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr