Pillola anti Covid, Merck chiede via libera a Fda

Adnkronos ECONOMIA

Analisi secondo cui molnupiravir ha ridotto il rischio di ospedalizzazione o morte di circa il 50%.

Molnupiravir viene proposto per il trattamento di Covid-19 da lieve a moderato negli adulti a rischio di progressione verso forme gravi e ricovero.

In vista di un potenziale via libera, Merck spiega di aver cominciato a produrre molnupiravir a rischio e di prevedere di arrivare alla produzione di 10 milioni di cicli di trattamento entro fine 2021

Ad annunciarlo è l'azienda Usa insieme a Ridgeback Biotherapeutics, con cui è stato sviluppato il farmaco: "Oggi abbiamo presentato una domanda di autorizzazione all'uso di emergenza alla statunitense Fda per il nostro trattamento antivirale orale per Covid-19", comunicano. (Adnkronos)

Ne parlano anche altri giornali

La presentazione della richiesta negli Stati Uniti si basa sui risultati positivi di un'analisi intermedia pianificata relativa allo studio clinico di fase 3 Move-Out. La pillola antivirale contro il Covid di Merck arriva sulla scrivania della Fda, l'Agenzia del farmaco statunitense. (Tiscali Notizie)

Parte oggi l'opa di Merck su Acceleron Pharma. "La ricerca innovativa di Acceleron ha prodotto un entusiasmante candidato in fase avanzata che integra e rafforza il nostro portafoglio e la nostra pipeline cardiovascolare". (Milano Finanza)

Se la Fda dovesse dare il via libera, questo farmaco, sviluppato da Merck & Co insieme alla Ridgeback Biotherapeutics, rappresenterebbe uno sviluppo importante nella lotta contro la pandemia e permetterebbe di ridurre le forme gravi della malattia. (Sky Tg24 )

«Oggi abbiamo presentato una domanda di autorizzazione all’uso di emergenza alla statunitense Fda per il nostro trattamento antivirale orale per Covid-19», scrive Merck nel comunicato Il farmaco verrebbe usato per il trattamento della malattia da lieve a moderata negli adulti a rischio di progressione verso forme gravi. (Open)

Così buoni che le società farmaceutica Merck e Ridgeback (che producono il molnupiravir) hanno deciso di sospendere la sperimentazione e di chiedere alla Food and Drug Administration, l’ente americano che autorizza i farmaci, a dare il via libera per l’uso emergenziale. (Corriere della Sera)

Stampa. La società farmaceutica americana Merck ha chiesto alla Food and Drug Administration (Fda) di approvare, attraverso un’autorizzazione di emergenza, l’uso del farmaco molnupiravir, la cosiddetta “pillola Merck”, che si candida ad essere il primo antivirale da prendere per bocca contro il Covid-19. (Salernonotizie.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr