Piemonte e Alessandria: cala la popolazione e scende speranza di vita

Piemonte e Alessandria: cala la popolazione e scende speranza di vita
Radio Gold INTERNO

In particolare, le province di Vercelli, Asti, Alessandria (-12,9 per mille) oltre a Biella in Piemonte.

A 65 anni la speranza di vita scende a 19,9 anni (18,2 per gli uomini, 21,6 per le donne).

Ma è soprattutto il Nord a pagare il prezzo più alto con la Lombardia, gli uomini registrano riduzioni rilevanti anche in Piemonte (-1,7 anni)

Il fenomeno colpisce maggiormente il Mezzogiorno (-7 per mille) rispetto al Centro (-6,4) e al Nord (-6,1). (Radio Gold)

Ne parlano anche altri media

la SPERANZA di VITA in ITALIA è in CALO, colpa del VIRUS. Questi si chiamano decessi indiretti, ovvero che non sono stati causati dall'infezione di Sars-CoV-2, ma hanno contribuito in maniera sostanziale all'abbassamento dell'aspettativa di vita (iLMeteo.it)

La speranza di vita alla nascita, sia per uomini sia per donne, è scesa a 82 anni: quindi 1,2 anni sotto il livello registrato nel 2019, prima del Covid. A livello complessivo gli effetti sono evidenti: a fronte di appena 404mila nascite, quindi, vengono a mancare 342mila unità. (leggo.it)

Secondo il Sistema di Sorveglianza Nazionale integrata dell'Istituto Superiore di Sanità, nel corso del 2020 sono stati registrati 75.891 decessi attribuibili in via diretta al Covid-19. Lo rivela l'Istat nel suo rapporto sugli indicatori demografici 2020. (ilmessaggero.it)

ISTAT Covid 19, quasi 100mila morti in più del previsto

Secondo il Sistema di Sorveglianza Nazionale integrata dell'Istituto Superiore di Sanità, nel corso del 2020 sono stati registrati 75.891 decessi attribuibili in via diretta al Covid-19. Vaccini Italia oggi, superate le 20 milioni di dosi somministrate: il 23% degli italiani ha ricevuto la prima iniezione. (ilmattino.it)

A 65 anni la speranza di vita scende a 19,9 anni (18,2 per gli uomini, 21,6 per le donne) Si tratta del settimo anno consecutivo in cui si registra un calo della popolazione. (La Provincia Pavese)

Lo certifica l’Istat: nel 2020 +18% di decessi rispetto al 2019. Al 1° gennaio 2021 i residenti in Italia ammontano a 59 milioni e 259 mila, -384 mila rispetto all’anno precedente (Il Capoluogo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr