Isola del Giglio, oltre 1,6 milioni di euro per abbattere i mufloni

Il Fatto Quotidiano INTERNO

Come l’eradicazione del ratto nero che, secondo l’ente Parco, avrebbe messo a rischio la popolazione di Berta minore, mangiando le uova.

Dal 22 novembre al 20 dicembre un centinaio di cacciatori assoldati dal Parco Nazionale Arcipelago Toscano, procederanno con la fucilazione di qualche decina di mufloni che vivono sull’isola del Giglio.

Lo prevede il progetto Life LetsGo Giglio, finanziato con 1,6 milioni di euro di soldi pubblici, buona parte dell’Unione Europea. (Il Fatto Quotidiano)

Su altri giornali

Il muflone è l’antenato selvatico delle nostre pecore, e da circa diecimila anni è presente sulle isole mediterranee – ma non sul Giglio! L’operazione fa parte del progetto «Life LetsGo Giglio» – “life” significa vita – nato allo scopo di «migliorare la qualità e il carattere naturale dell’ecosistema presente sull’Isola del Giglio, tutelando gli habitat ed alcune specie che li vivono». (Corriere della Sera)

Al Giglio, oltre ai mufloni, verranno catturati e uccisi anche i conigli selvatici ed eradicate piante come il Fico degli Ottentotti, che crescono rigogliose nell’isola Un’operazione che vede contrarie Lav, Enpa, l’associazione Vitadacani e la Rete dei santuari di animali liberi in Italia. (Il Sole 24 ORE)

L’Ente Parco provvederà anche al pagamento del soggiorno al cacciatore in un appartamento dotato di cucina. Isola del Giglio (Grosseto), 21 novembre 2021 - Li chiamano "selecontrollori", ma in soldoni sono circa cento cacciatori che domani sbarcheranno sull’Isola del Giglio per uccidere circa trenta mufloni. (La Nazione)

Inizia così Sergio Ortelli, sindaco di Isola del Giglio, in merito alle polemiche sull’abbattimento dei mufloni. Inizia così Sergio Ortelli, sindaco di Isola del Giglio, in merito alle polemiche sull’abbattimento dei mufloni sull’Isola. (La Nazione)

Anche se vi fossero valide ragioni per eliminare i mufloni del Giglio, e non ve ne sono, esistono comunque metodi diversi dalle solite fucilate Da lunedì le carabine e i fucili dei cacciatori cominceranno a eliminare, uno dopo l’altro, i circa 50 mufloni ‘alieni’ presenti nell’isola. (Dire)

Per questo una nuova, grande mobilitazione è già in corso". (Repubblica TV)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr