Putin si fa un baffo delle nostre sanzioni: scoperto il patto segreto con la Cina

Putin si fa un baffo delle nostre sanzioni: scoperto il patto segreto con la Cina
iLoveTrading ESTERI

Ma Putin sa il fatto suo e grazie alla vendita o svendita di petrolio a Cina e India si sta veramente arricchendo.

La Russia si arricchisce. L’Europa pensava di affamare la Russia con le dure sanzioni per punirla della aggressione brutale all’Ucraina.

La Russia diventa il primo fornitore di petrolio della Cina con un più 55%.

La Russia non teme le sanzioni occidentali ed anzi scalza l’Arabia Saudita nel suo ruolo di principale fornitore della Cina per quanto concerne il petrolio

Lo ha fatto con duri pacchetti di sanzioni ma la Cina sa come aggirarle. (iLoveTrading)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Nel frattempo l’India, dopo aver aumentato a sua volta le importazioni di petrolio dalla Federazione russa, sta facendo incetta di carbone russo, arrivando a importare nell’ultimo mese volumi fino a sei volte superiori rispetto allo scorso anno Nel mese di maggio la Russia ha venduto alla Cina più petrolio di quanto non abbia mai fatto prima d’ora, diventando il maggior fornitore della Repubblica Popolare. (L'HuffPost)

Si tratta di una fornitura di quasi due milioni di barili al giorno, il 55% in più rispetto a un anno fa e di circa un quarto superiore rispetto ad aprile, quando erano 1,59 milioni. 1) Evidenzia in primo luogo che la Cina sta uscendo dal Covid e ha ripreso a far funzionare il proprio sistema produttivo. (Quotidiano del Sud)

si è attestato a maggio a 10,8 milioni di barili al giorno, in crescita di quasi il 12% rispetto alla media del 2021 di 10,3 milioni (Teleborsa) - La Russia diventa il principale fornitore di petrolio della Cina, sorpassando anche l'Arabia Saudita, a seguito delle sanzioni di USA ed Europa per l'invasione dell'Ucraina. (Finanza Repubblica)

Arabia Saudita e Turchia cercano di ricucire i legami

Finora, la Russia ha potuto fare il bello e il cattivo tempo su gas e petrolio, spalleggiata da Cina e India per mero interesse. Rimpiazzare l’Europa con Cina e India sul petrolio sarà semplice, anche senza puntare su ulteriori mercati di sbocco. (InvestireOggi.it)

La fame di energia dei due giganti asiatici, Cina e India, sta consentendo alla Russia di resistere alle sanzioni economiche imposte dall’Occidente e dai suoi alleati, prolungando sine die la guerra in corso in Ucraina (Tempi.it)

Leggi anche: Erdogan visita l’Arabia Saudita nel tentativo di ricucire i legami I due Paesi cercano di ricucire i legami dopo anni di tensioni aggravate dopo l’omicidio del giornalista Jamal Khasshoggi presso il consolato saudita a Istanbul. (Periodico Daily)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr