Monte Velino, i soccorritori: "Avevamo pochissime tracce, abbiamo seguito l'intuito"

Monte Velino, i soccorritori: Avevamo pochissime tracce, abbiamo seguito l'intuito
Quotidiano.net INTERNO

Perché la ricerca non era finita, mancava ancora Gianmarco Degni, 26 anni, l'amore di Valeria Mella, 25enne.

Cinquant'anni di montagna, tanti interventi di soccorso, c'era naturalmente a Rigopiano.

La ragazza era stata trovata ieri, accanto agli amici Gian Mauro Frabotta, 33 anni, e Tonino Durante, 60.

Avete setacciato il Velino per 28 giorni, è stata una ricerca molto lunga e difficile.

Negli ultimi giorni, con l'aumento della temperatura, ci siamo sempre fermati alle due del pomeriggio, per il pericolo valanghe"

(Quotidiano.net)

La notizia riportata su altre testate

In queste ricerche il soccorso alpino ha utilizzato tecniche mai adottate in Abruzzo, come le micro cariche impiegate nei primi giorni per bonificare le creste e mettere in sicurezza l’area delle ricerche e il sonar Recco, in grado di captare metalli a profondità importanti. (IlPescara)

Stamattina in quota le squadre del Soccorso Alpino, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia di Moena, dei Vigili del Fuoco, del Nono Reggimento Alpini di L’Aquila. Il corpo del ragazzo è stato recuperato con l’elicottero ed è stato trasportato all’obitorio dell’ospedale di Avezzano. (ekuonews.it)

Stamattina in quota le squadre del Soccorso Alpino, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia di Moena, dei Vigili del Fuoco, del Nono Reggimento Alpini di L’Aquila. Il soccorso alpino esprime cordoglio alle famiglie e ringrazia la comunità. (Abruzzo in Video)

Il primo soccorritore a raggiungere il Monte Velino: “Utilizzare sempre pala, sonda e Artva”

E’ stato recuperato il corpo dell’ultimo dei quattro escursionisti dispersi dal 24 gennaio scorso sul Monte Velino, Gianmarco Degni, 26enne studente di Avezzano (L’Aquila). Il recupero dopo 28 giorni si è rivelato più difficile del previsto: insieme ad una quarantina di soccorritori, coordinati dai Vigili del Fuoco, hanno operato tre cani molecolari, due dei carabinieri e l’ultimo della Guardia di finanza. (OggiNotizie)

Stamattina in quota le squadre del Soccorso Alpino, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia di Moena, dei Vigili del Fuoco, del Nono Reggimento Alpini di L’Aquila. È stato un lavoro lungo che ha rafforzato lo spirito di coesione tra i diversi corpi impegnati nelle ricerche, finalizzato al conseguimento del risultato (Abruzzonews)

I funerali dei quattro si terranno lunedì alle ore 15 nella cattedrale di Avezzano (L’Aquila) (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr