Zaki, lo studente egiziano rischia 5 anni per un articolo sui copti

Zaki, lo studente egiziano rischia 5 anni per un articolo sui copti
Più informazioni:
Avvenire INTERNO

Il 30enne ricercatore e attivista rischia una multa e una pena fino a cinque anni di carcere, prevede Amnesty International.

Si desume dunque che, in caso di una sentenza inferiore ai 19 mesi, vi sarebbe un'immediata scarcerazione.

Trattandosi di una corte della Sicurezza dello Stato per i reati minori, la sentenza sarà inappellabile.

Dopo un anno e sette mesi di detenzione preventiva, si apre il processo per Zaki - Ansa. (Avvenire)

Su altri giornali

Zaki rischia una condanna fino a 5 anni (non 25 come trapelato all’inizio) e quindi, avendo lui già scontato 1 anno e 7 mesi, potrebbe tornare in carcere per altri 3 anni e 5 mesi. Patrick Zaki, iniziato il processo. (Thesocialpost.it)

Patrick ha bevuto a fatica da una bottiglietta, ha scartato e mangiato un dolciume fattogli arrivare dalla sorella. Un saluto anche ai due diplomatici italiani venuti dal Cairo per monitorare l'udienza assieme a due colleghe di Germania e Canada, intervenute su iniziativa italiana. (ilmessaggero.it)

«Il governo italiano dia seguito alla volontà di Senato e Camera e si attivi per il conferimento a Zaki della cittadinanza italiana» La prima udienza si è svolta oggi dopo un anno e sette mesi di detenzione preventiva dello studente. (Domani)

Zaki: l'udienza dura 5 minuti, poi torna subito in cella: «Sono detenuto da troppo tempo»

I media egiziani non hanno fatto abbastanza luce sulla questione, ma diversi giornalisti e attivisti cristiani hanno espresso le loro obiezioni. Pubblichiamo in versione integrale l’articolo di Patrick Zaki del 2019 per cui i pm egiziani accusano lo studente di diffusione di notizie false. (Domani)

Patrick ha bevuto a fatica da una bottiglietta, ha scartato e mangiato un dolciume fattogli arrivare dalla sorella. Un saluto anche ai due diplomatici italiani venuti dal Cairo per monitorare l'udienza assieme a due colleghe di Germania e Canada, intervenute su iniziativa italiana. (ilmessaggero.it)

Per quanto Bologna scenda simbolicamente in piazza, dall’arcivescovo Matteo Zuppi alla comunità universitaria ancora ieri in sit-in di protesta, il rilascio di Patrick Zaki è materia geopolitica da maneggiare con cautela. (Il Piccolo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr