Dal 30 giugno scatta l'obbligo del Pos per gli esercenti: sanzioni per chi rifiuta pagamenti

LAPRESSE ECONOMIA

Per gli inadempienti scatterà la multa di 30 euro, aumentata del 4% dell'importo per il quale si è rifiutata la transazione. La stretta è dietro l’angolo: dal 30 giugno, giovedì, scattano le sanzioni per commercianti e professionisti non dotati di Pos, rendendo dunque impossibili i pagamenti elettronici ai propri clienti.

L’obbligo – e le sanzioni – in vigore da giovedì riguarda chi nel 2021 ha conseguito ricavi o compensi superiori a 25mila euro e, dal primo gennaio 2024, anche gli altri. (LAPRESSE)

La notizia riportata su altri media

Dal prossimo 30 giugno, potrà essere applicata una sanzione amministrativa pecuniaria in caso di mancata accettazione dei pagamenti con Pos. Si tratta di sanzioni che colpiranno commercianti e professionisti e tutti i soggetti cui è fatto obbligo di possedere un Pos e accettare pagamenti effettuati con strumenti tracciabili. (BergamoNews.it)

A Padova l’associazione di categoria Ascom Confcommercio va all’attacco. Prima minacciati, poi rimandati, adesso è ufficiale: i pagamenti elettronici saranno obbligatori e chi non si adegua pagherà la multa dal 30 giugno, ovvero una manciata di giorni. (Il Mattino di Padova)

È un passaggio importante del processo normativo che punta a disincentivare l'uso del contante e a spingere i pagamenti con carte di credito, di debito e altre forme di digital payment. Titolo: Pos obbligatorio in negozio: cosa cambia dal 30 giugnoSommario: Da giovedì 30 giugno arrivano le sanzioni per i professionisti che non permetteranno ai loro clienti di pagare in modo digitale. (Il Sole 24 ORE)

Secondo la norma, dal 30 giugno entreranno in vigore le sanzioni per l’esercente che non accetta il pagamento con il Pos. E poi, davanti al commerciante scorretto, mi prenderei il tempo per scrivere una recensione neagtiva per far capire a tutti che ormai il Pos è davvero obbligatorio (Unione Nazionale Consumatori)

Giovedì ,30 giugno, scatteranno multe per commercianti e professionisti che non permetteranno i pagamenti elettronici tramite Pos. Chi rifiuterà il pagamento elettronico sarà prevista una sanzione amministrativa di 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata l’accettazione (Positanonews)

Da dopodomani inizieremo a capire se l'obbligo sarà stato rispettato o se c'è ancora una quota di irriducibili La sanzione amministrativa, com’è ormai noto, sarà di 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione rifiutata. (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr