Maxitruffa nel settore energetico per i «certificati bianchi»: 22 arresti tra Italia e Germania

Corriere della Sera INTERNO

Sono ventidue gli arresti della Guardia di finanza di Aosta tra Italia e Germania, oltre al sequestro di beni per 41 milioni di euro.

La presunta truffa si è sviluppata intorno al meccanismo dei cosiddetti «certificati bianchi» (o Tee, Titoli di Efficienza Energetica).

L’indagine sui Titoli di efficienza energetica è iniziata a Saint Christophe (Aosta), condotta assieme alle autorità tedesche. Presunta maxitruffa nel settore energetico che secondo le accuse generava il rincaro delle bollette. (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altre testate

Operazione “Carta Bianca”: scoperta maxi truffa nel settore energetico che generava il rincaro delle bollette. formalmente ubicate nelle province di Milano, Torino, Varese, Asti, Vercelli e Biella, in realtà vere e proprie scatole vuote utilizzate al solo scopo di ottenere e scambiare “certificati bianchi”. (Latina Tu)

La prima di 8 società inesistenti che fingevano di comportarsi come le ESCo, le Energy Service Company che possono distribuire i certificati bianchi. Ci sono almeno 113 persone sparse tra l’Italia e Duisburg, in Germania, dietro la presunta truffa da 27 milioni di euro scoperta dalla Guardia di finanza, dalle polizie della città tedesca e del cantone svizzero di Lucerna, e da Europol. (Rinnovabili)

Il Gestore dei Servizi Energetici S.p.a. (GSE), società a partecipazione pubblica, riconosce sia alle aziende distributrici sia alle E. formalmente ubicate nelle province di Milano, Torino, Varese, Asti, Vercelli e Biella, in realtà vere e proprie scatole vuote utilizzate al solo scopo di ottenere e scambiare “certificati bianchi” (Il Golfo 24)

Maxitruffa nel settore energetico, arresti anche nella Bat

Ci sono anche persone pugliesi tra gli indagati per una maxi truffa nel settore energetico. I certificati sono poi liberamente scambiabili sul mercato dei Titoli di Efficienza Energetica gestito dal Gestore dei Mercati Energetici S.p. (Puglia Reporter Notizie)

I fatti risalgono al periodo che va dal 2016 al 2020, con l'inchiesta avviata nel luglio del 2019. (BarlettaViva)

), società che scelgono volontariamente di realizzare progetti di riduzione dei consumi negli usi finali di energia. Il Gestore dei Servizi Energetici S.p.a. (GSE), società a partecipazione pubblica, riconosce sia alle aziende distributrici sia alle E. (AndriaViva)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr