Roma, Forza Nuova: bandiera nazista su bara, in corso perquisizioni

Sky Tg24 INTERNO

La vicenda. Le immagini dei funerali sono state anche riprese da alcuni cittadini affacciati dai balconi e pubblicate su internet.

Da quanto appreso, le otto persone sono accusate dalla Procura di Roma di riorganizzazione del disciolto partito fascista, di violazione della Legge Mancino su istigazione a odio e violenza per motivi razziali, etnici e religiosi.

Dopo questo saluto, la bandiera viene tolta dalla bara

In particolare in un video ripreso con un telefonino e pubblicato dalla redazione di Open si intravede una bara con la bandiera nazista fuori dalla chiesa, sulla circonvallazione Clodia a Roma, circondata da persone che rispondono con il braccio teso e il grido "presente!"

Sono in corso dalle prime ore di questa mattina otto perquisizioni domiciliari e personali, nei confronti di soggetti militanti nelle fila del movimento di estrema destra, Forza Nuova. (Sky Tg24 )

Se ne è parlato anche su altri giornali

Durante il funerale la bara è stata avvolta in una bandiera nazista Il fatto era accaduto il 10 gennaio in una chiesa romana, in occasione delle esequie di una donna di 44 anni, morta per complicazioni a seguito di un intervento chirurgico, militante di Forza Nuova. (Tuscia Web)

Gli stessi soggetti erano già stati denunciati nei giorni scorsi dai due uffici investigativi per aver concorso nella esposizione del vessillo di matrice nazista, avvenuta nel corso delle esequie della Augello, svoltesi presso la chiesa di Santa Lucia, nel quartiere romano di Prati il 10 gennaio scorso. (La Stampa)

Bandiera nazista sulla bara al funerale, perquisiti 8 militanti di Forza Nuova Otto militanti di Forza Nuova sono stati perquisiti nell’ambito delle indagini sulla bandiera nazista posizionata sulla bara di una donna a Roma (Fanpage.it)

Le perquisizioni sono state eseguite nell’ambito del procedimento avviato a piazzale Clodio (Corriere della Calabria)

È solo una parte del materiale sequestrato oggi dalla polizia durante le perquisizioni a carico di otto indagati di Forza Nuova, nel mirino della Digos per avere esposto la bandiera nazista al termine del funerale di Alessia Augello, una militante 44enne di estrema destra scomparsa a Roma dopo un intervento chirurgico. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Sono indagati in base alle Legge Scelba e alla Legge Mancino gli otto militanti di Forza Nuova perquisiti questa mattina dalla Digos della Questura di Roma. Nell’inchiesta aperta dalla Procura di Roma si contestano i reati di riorganizzazione del disciolto partito fascista (Legge Scelba). (Secolo d'Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr