Covid, in Trentino sono circa 5.500 i sanitari che non si sono ancora vaccinati. Ferro: “La vaccinazione rende liberi”

Covid, in Trentino sono circa 5.500 i sanitari che non si sono ancora vaccinati. Ferro: “La vaccinazione rende liberi”
il Dolomiti ECONOMIA

Contenuto sponsorizzato. Per avere un raffronto, in Alto Adige sono 5.753 i sanitari (fra medici, infermieri, Oss e altre figure) che non si sono ancora vaccinati su circa 22mila dipendenti fra pubblici e privati

Ferro: “La vaccinazione rende liberi”. Per quanto riguarda l’Apss su 7.155 sanitari che avrebbero potuto (e dovuto secondo il decreto nazionale) vaccinarsi 1.436 non si sono ancora sottoposti a una somministrazione. (il Dolomiti)

Ne parlano anche altre fonti

“Non si arresta il calo delle assunzioni in Trentino. Anche febbraio ha fatto registrare il segno meno: mancano oltre mille attivazioni rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, il 13,8 per cento. (Trentino)

Domani la sede di Trento Fiere sarà operativa anche la sera, dalle 20 alle 24. Le dosi di vaccino ci sono e la macchina organizzativa dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari si è attivata rapidamente per mettere a disposizione ulteriori appuntamenti e garantire aperture straordinarie dei centri vaccinali. (la VOCE del TRENTINO)

Match degli azzurri:. Sinner-Pella. Fognini-qualificato. Berrettini bye. Teorici quarti di finale:. Nadal-Zverev. Thiem-Rublev. Tsitsipas-Schwartzman. Medvedev-Berrettini. Tabellone Masters 1000 Madrid. (SuperNews)

A Monreale 180 morti a deposito, via ai lavori per nuovi loculi

Dal fine settimana, poi, potranno prenotare la vaccinazione anche gli invalidi civili al 100% (con o senza indennità di accompagnamento) e i loro conviventi e caregiver. Oggi, a partire dalle ore 22, potranno prenotare il vaccino, attraverso il Cup-online, i nati tra il 1962 e il 1966. (Trentino)

Le somministrazioni di vaccino invece stamane sono arrivate a quota 170.042, cifra che comprende 42.073 seconde dosi e quelle finora riservate alle categorie over ottanta ). Fra i nuovi positivi ci sono 17 giovanissimi (4 hanno tra 0-2 anni, 3 tra 3-5 anni, 2 tra 6-10 anni, 2 tra 11-13 anni e 6 tra 14-19 anni) e le classi in quarantena rimangono 98, come ieri. (Ufficio Stampa)

Altri provvedimenti saranno attuati dall’amministrazione comunale nel corso dei prossimi giorni, sempre al fine di dare una risposta ai cittadini Sono circa 180 i morti a Monreale in attesa di una degna sepoltura. (Monrealelive.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr