Stornare dalla conta dei malati Covid quelli che sono arrivati in ospedale per altre

Stornare dalla conta dei malati Covid quelli che sono arrivati in ospedale per altre
Leggo.it INTERNO

Stornare dalla conta dei malati Covid quelli che sono arrivati in ospedale per altre patologie e poi si scoprono postivi.

Chi si rompe una gamba, per esempio, e si scopre contagiato viene trasferito in un reparto Covid.

Ma non deve essere considerato malato Covid.

Potrebbe allontanarsi l'ombra della zona arancione, che scatta proprio con il superamento della soglia di posti letti occupati dagli infettati

Così, dicono dalla Regione, «daremo una rappresentazione più realistica e oggettiva della pressione sugli ospedali causata dal Covid». (Leggo.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Centinaia di medici in quarantena, pazienti che arrivano in ospedale per un incidente o un infarto e si scoprono positivi, personale impegnato in attività di screening e nella campagna vaccinale. Attualmente sono ricoverati 193 pazienti nei reparti Covid di cui 15 in terapia intensiva. (ilGiornale.it)

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su Covid 19 ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI. Novità in arrivo in Lombardia per il sistema di conteggio dei nuovi positivi al Covid registrati nelle 24 ore antecedenti al bollettino. (Fanpage.it)

Regione Lombardia, da venerdì, intende essere capofila di questa “svolta” chiedendo al Ministero della Salute un adeguamento nazionale uniforme morti, 41050 casi, -3 terapie int. (Il Sussidiario.net)

La Lombardia dal 14 gennaio non conteggerà i positivi al tampone “senza insufficienza respiratoria” come Covi…

È ormai un dato di fatto a cui il Covid ci ha abituato e che si conferma anche in questo inizio di 2022. Con questo ulteriore incremento diventano 29.450 le persone che in questo momento a Modena e provincia hanno il Covid. (La Gazzetta di Modena)

In quest'ottica, la Regione Lombardia ha formalmente chiesto al ministero della Salute di non conteggiare come ricoveri dovuti al coronavirus i pazienti ospedalizzati per altre patologie e poi risultati positivi. (il Giornale)

In una circolare diramata a tutti gli ospedali lombardi, viene spiegata in modo diffuso la modalità. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr