“Ti ammazzo a legnate, devi morire”: casa di riposo lager, quattro arresti

“Ti ammazzo a legnate, devi morire”: casa di riposo lager, quattro arresti
lasiciliaweb | Notizie di Sicilia INTERNO

Gli arrestati sono i fratelli Maria Grazia, Carmelina e Mariano Ingrassia, dipendenti della onlus, e l’amministratrice Vincenza Alfano.

Il gip del capoluogo ha emesso un’ordinanza di arresti domiciliari per un amministratore e tre dipendenti della onlus “I nonnini di Enza”, accusati di aver maltrattato gli anziani ospiti della casa di riposo.

Le indagini sono state coordinate dal Dipartimento fasce deboli della Procura di Palermo (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Su altri giornali

Anziani maltrattati, picchiati, offesi, insultati. Il servizio di Luigi Ansaloni per Tgs (TGS)

"Quel posto era un inferno.". L'anziana ha aggiunto: "La casa di riposo era un inferno, le badanti non facevano altro che picchiare me e gli altri anziani, soprattutto quando mangiavamo. "Un'esperienza terrificante", una casa di riposo che "era un inferno". (PalermoToday)

I destinatari del provvedimento sono INGRASSIA Maria Grazia (cl. 69), INGRASSIA Mariano (cl. (Alqamah)

«Zitta tu!Ti prendo a bastonate». Anziani maltrattati e minacciati nella casa di riposo: 4 arresti a Palermo

«Zitta tu, mangia, ti prendo a bastonate!», minacciava una dipendente della casa di riposo. Le indagini dei finanzieri, avviate grazie alla segnalazione di un’ospite della casa di riposo, si sono sviluppate attraverso specifiche attività di intercettazione che hanno consentito di documentare fin da subito episodi di maltrattamento, fisico e psicologico, ai danni degli anziani (Corriere del Mezzogiorno)

"Ti prendo a bastonate, t'ammazzo a legnate", "cosa inutile, prostituta. devi buttare il sangue qua e devi morire", "tanto se muori che mi interessa", sono solo alcune delle frasi rivolte agli ospiti della struttura, che. (L'Unione Sarda.it)

La struttura non applicava nessuna precauzione anti Covid | Roberto Chifari - CorriereTv. Dopo la Bell'Aurora, sequestrata l'anno scorso, le indagini hanno riguardato la onlus 'I nonnini di Enza, un vero e proprio lager per gli ospiti». (Corriere del Mezzogiorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr