Cinisi, un fermo per il duplice tentato omicidio

Tele Occidente INTERNO

Poi a tarda notte attorno alle quattro, il giovane di Carini avrebbe teso l’agguato ai due fratelli sparando e ferendo in modo grave Roberto e in modo lieve Emanuel.

I tre, il presunto aggressore e i due fratelli, sarebbero intervenuti per difendere fidanzate e parenti.

Sarebbe stato lui a sparare ai due fratelli Emanuel e Roberto Bozzo.

Sono state visionate le immagini dei sistemi di videosorveglianza e sentiti tanti testimoni, amici e parenti della persone coinvolte in questa vicenda che ancora ha tanti aspetti non chiari

Diffondi la notizia. (Tele Occidente)

La notizia riportata su altri media

Il diciannovenne fermato per il tentato omicidio durante l'interrogatorio ha risposto al gip spiegando che i due fratelli feriti avrebbero preso le difese di un'altra ragazza, sua ex, in una rissa avvenuta a Terrasini. (PalermoToday)

Quest’ultimo, alcune ore dopo i fatti che lo hanno coinvolto, si è presentato spontaneamente presso gli uffici della Squadra Mobile della Questura di Palermo, assistito dal legale di fiducia. Il provvedimento di fermo si trova ora al vaglio del G. (AMnotizie.it)

I fratelli Bozzo hanno tentato la fuga scappando in direzione di corso Umberto, dove sono stati soccorsi e trasportati all’ospedale di Partinico. Nel mirino sono finiti i fratelli Bozzo, personaggi noti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e furti. (Giornale di Sicilia)

Il giorno prima, l’aggressore pubblicava un post su Instagram citando Al Pacino nel film “Scarface”, avvertendo di stare lontani dalla “sua donna” Il giovane avrebbe sparato contro la vittima, perché aveva iniziato a frequentare la sua ex fidanzata. (LaPresse)

I carabinieri stanno acquisendo le immagini dei sistemi di video sorveglianza della zona, a cominciare proprio da quelle del distributore di benzina Le condizioni dei due feriti. Il 23enne Roberto, colpito al fianco e all'addome, è stato operato all'ospedale di Partinico. (Sky Tg24 )

Sarebbe stato lui a sparare ai due fratelli Emanuel e Roberto Bozzo. Il 20enne è accusato di tentativo di omicidio, detenzione abusiva di arma comune da sparo e ricettazione (La Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr