Altavilla, un vice Marchionne per salvare Alitalia (con sguardo sulla Serie A)

Calcio e Finanza ECONOMIA

Chi è Alfredo Altavilla – La carriera del manager. Traguardi certo non da poco per una persona partita da molto lontano.

Nel 1995 diventò responsabile dell’ufficio Fiat Auto di Pechino e nel 1999 responsabile di tutte le attività in Asia

E’ questo il profilo di Alfredo Altavilla, manager 56enne di origine tarantina con un lunghissimo passato nella casa automobilistica degli Agnelli, che si prepara ad affrontare forse la sfida più difficile del panorama industriale italiano: rilanciare Alitalia. (Calcio e Finanza)

Su altri giornali

Il piano di fedeltà MilleMiglia (Alitalia Loyalty) verrà venduto dai commissari sul mercato, senza possibilità per la Newco di partecipare alla gara Infine l'attività di volo (aviation) passerà dall'amministrazione straordinaria a Ita direttamente con procedimento di vendita. (ilmessaggero.it)

Quest'ultimo «proseguirà continua la nota - il notevole lavoro svolto per il lancio della società e la definizione del modello operativo e di business». Oggi è presidente del gruppo farmaceutico Recordati e senior advisor di Cvc. (ilGiornale.it)

In September 2004, Mr. Altavilla was appointed Chairman of FGP (Fiat/GM Powertrain JV) and Senior Vice President of Business Development of Fiat Auto. He has also been a member of the Group Executive Council (GEC) and Head of Business Development since September 1, 2011. (Startmag Web magazine)

Il reclutamento di nuovo personale, anche attraverso l’ultimazione delle prove del concorso per operatore socio sanitario, che si stanno svolgendo in questi giorni, è la prova che concretizza gli intenti di questa amministrazione. (Corriere di Lamezia)

Con la nomina di Alfredo Altavilla a Presidente di ITA si apre uno spiraglio francamente poco decifrabile in una situazione altrettanto francamente ignota. E questo, lo ripeto fino alla noia, proprio Alitalia lo dimostrò nel 1998 quando l’allora AD Cempella aveva messo in piedi un sistema (alleanza con Klm) che avrebbe portato Alitalia a essere la prima compagnia aerea europea (Il Sussidiario.net)

Dopo tre anni “sabbatici”, l’ex braccio destro di Sergio Marchionne è pronto a tornare sulla scena internazionale, questa volta alla guida di ITA Proprio così, scavando nel passato del nuovo numero uno di ITA si nota come FCA sia stata al centro della sua carriera lavorativa e non solo. (FormulaPassion.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr