Cocaina e soldi nascosti in casa: arrestato un giovane di Gavi

La Stampa SALUTE

Pur regolarmente assunto da una ditta novese, nei suoi confronti gravavano sospetti di traffico di droga, e infatti, i carabinieri dopo averlo fermato mentre era a bordo della sua auto si sono fatti accompagnare nella sua abitazione.

Pertanto il giovane è stato arrestato mentre l’operazione continua, in quanto si cerca di ricostruire il giro della clientela del presunto spacciatore e i suoi canali di approvvigionamento dello stupefacente

Nella cucina, nascosti in una pentola c’erano 52 grammi di cocaina in polvere dentro una busta. (La Stampa)

Ne parlano anche altre fonti

Correlati. Seguici su Facebook:. sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut Pubblico ministero e giudice hanno accettato e hanno fissato l’udienza per venerdì 2 luglio alle 12. (SulPanaro)

Gli agenti hanno accertato che l'uomo gestiva una fiorente attività di spaccio, la cui base operativa era la propria abitazione. Ovuli di cocaina (repertorio). Si tratta di un pregiudicato 49enne, con precedenti specifici per droga, finito in carcere con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti. (TGR – Rai)

Nonostante l’uomo sia regolarmente impiegato in una ditta del novese, a causa di atteggiamenti sospetti, i carabinieri hanno avuto il sentore che si dedicasse allo spaccio; hanno quindi richiesto e ottenuto un decreto di perquisizione alla Procura, perquisizione che è stata effettuata oggi. (Giornale7)

Cagliari: sorpreso con marijuana, cocaina e 8mila euro, arrestato

Quando gli agenti si sono qualificati, il ragazzo ha tentato la fuga, ma è stato subito bloccato. Dopo alcune segnalazioni pervenute al commissariato Mirafiori, sono stati intensificati i controlli di polizia nel quartiere. (Cronaca Qui)

veniva fermato ed identificato uno dei clienti, un 36enne già noto alla Polizia, il quale, colto sul fatto, consegnava agli Agenti 8.4 grammi di hashish e alcune dosi di cocaina. Costui, pertanto, veniva sanzionato a livello amministrativo per il possesso per uso personale della sostanza stupefacente, anch’essa sequestrata. (La Voce di Mantova)

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, su disposizione della Procura è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari nel luogo di residenza, in attesa del processo con rito direttissimo che si svolgerà stamane al Palazzo di Giustizia di Cagliari (Cagliaripad)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr