Beirut oggi, dopo l'esplosione del 4 agosto 2020

Beirut oggi, dopo l'esplosione del 4 agosto 2020
Più informazioni:
La Stampa ESTERI

I silos in fiamme sono il simbolo dell’immobilità politica e della cattiva gestione. francesca mannocchi

Beirut alla deriva. Il 4 agosto di due anni fa l’esplosione del porto che ora crolla come il Paese.

(La Stampa)

Ne parlano anche altri media

(askanews) - Sono passati due anni dall'esplosione che ha devastato il porto di Beirut, in Libano, uccidendo 200 persone.In occasione dell'anniversario i parenti delle vittime hanno manifestato per protestare contro la mancanza di una indagine approfondita sulle responsabilità che hanno portato all'esplosione di una grande quantità di nitrato di ammonio immagazzinato non correttamente. (il Dolomiti)

4 agosto 2020 Beirut, due anni dopo l’esplosione: «Lo Stato è sempre più assente». L’inchiesta sulla deflagrazione al porto, costata la vita a 233 persone, è ferma a causa dell’ostruzionismo politico di alcuni ministri (Corriere del Ticino)

CITTÀ DEL VATICANO, 04 AGO - "Auspico che il Libano, con l'aiuto della Comunità internazionale, continui a percorrere il cammino di rinascita, rimanendo fedele alla propria vocazione di essere terra di pace e di pluralismo dove le comunità di religioni diverse possano vivere in fraternità". (La Sicilia)

Il Papa ricorda l'esplosione al porto di Beirut: "La verità non rimanga nascosta"

Una parte degli enormi silos portuali per la raccolta del grano di Beirut , danneggiati dall’esplosione del 2020, è collassata dopo un incendio durato una settimana. Il blocco settentrionale dei silos è crollato in un’enorme nuvola di polvere in quella che in un primo momento sembrava un esplosione. (Il Fatto Quotidiano)

CITTÀ DEL VATICANO. - CITTÀ DEL VATICANO, 04 AGO - "Auspico che il Libano, con l'aiuto della Comunità internazionale, continui a percorrere il cammino di rinascita, rimanendo fedele alla propria vocazione di essere terra di pace e di pluralismo dove le comunità di religioni diverse possano vivere in fraternità". (l'Adige)

Un iniziale incendio era scoppiato in un hangar, ancora nulla di pericoloso ma bisognava intervenire subito. Prego perché ciascuno possa essere consolato dalla fede, confortato dalla giustizia e dalla verità che non può essere mai nascosta. (Vatican News - Italiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr