Libro Boccassini. La difesa di Maria Falcone contro le vergognose allusioni al fratello Giovanni

Libro Boccassini. La difesa di Maria Falcone contro le vergognose allusioni al fratello Giovanni
Antimafia Duemila INTERNO

Già dopo la pubblicazione del libro “La Stanza Numero 30” di Ilda Boccassini la tensione che si percepiva era assai alta e oggi la sorella di Giovanni Falcone ha rotto in silenzio in difesa del fratello e della sua memoria.

“Finora ho preferito evitare commenti su una vicenda che mi ha molto amareggiata, ritenendo che il silenzio, di fronte a parole tanto inopportune, fosse la scelta più sensata.

Lo scrive Maria Falcone in una lettera inviata a ‘La Sicilia’ rispondendo a un intervento in cui il drammaturgo Ottavio Cappellani, ha commentato in chiave satirica e dissacrante i passaggi dell'autobiografia di Boccassini dedicati al suo rapporto sentimentale tra i due magistrati

Il commento satirico di Ottavio Cappellani sul magistrato ucciso a Capaci è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. (Antimafia Duemila)

La notizia riportata su altre testate

Pubblicità Pubblicità. «Questo immaginare scenette da sit-com di basso livello – osserva Maria – questo descrivere due persone, che hanno fatto della compostezza e della riservatezza regole di vita e che sono state uccise per difendere la democrazia nel nostro Paese, come ridicoli protagonisti di un romanzetto di quart’ordine è vergognoso. (la VOCE del TRENTINO)

Quando, però, si supera il limite e si arriva, forse paradossalmente con fini opposti, a commenti inappropriati che scadono nella ridicolizzazione è, secondo me, impossibile non replicare" Dopo che il pm di punta della Procura di Milano in un libro ha raccontato di una presunta love story con il giudice, Maria Falcone aveva deciso di non replicare. (PalermoToday)

Maria Falcone scrive per replicare all’articolo , pubblicato sempre su La Sicilia, dello scrittore Ottavio Cappellani i cui toni hanno irritato la sorella del magistrato. Ieri, per la prima volta, è invece intervenuta pubblicamente sulla prima pagina del quotidiano La Sicilia. (Corriere della Sera)

Boccassini-Falcone: l'amore (se c'è stato) merita silenzio e mistero

Maria Falcone, sorella del giudice scomparso a causa di un attentato della mafia a Capaci tra l'aeroporto di Punta Raisi e Palermo, parla per la prima volta del libro della dottoressa Ilda Boccassini, ma le sue sono parole dure. (leggo.it)

In un secondo momento, la sorella di Falcone ha giudicato in maniera negativa anche l’intervento del drammaturgo Ottavio Cappellani, che sul quotidiano ha commentato in chiave satirica i passaggi del libro di Ilda Boccassini relativi al rapporto con Giovanni Falcone (Imola Oggi)

Per lei sarà stato certamente liberatorio e rigenerante, perché scrivere è mettere ordine nel caos, come diceva Calvino. Perché il modo migliore di conservarlo in noi, se c’è stato, è difenderlo dal voyeurismo e dal consumo dei media, dall’ingordigia degli altri e da ogni - fatale - volgarità. (La Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr