Pensioni: rivalutazione con assegni in rialzo nel 2022

Notizieora.it INTERNO

È importante anche ricordare che nel corso del 2021 le pensioni non hanno ricevuto alcuna rivalutazione, visto che nel 2020 il dato fornito dall’Istat risultava negativo.

Le pensioni nel 2022 potranno beneficiare di una rivalutazione, con assegni più ricchi per quasi 23 milioni di persone.

Si sale al 77% per assegni tra quattro e cinque volte e al 52% per assegni tra cinque e sei volte

Si tratta di un meccanismo di rivalutazione pensato per compensare il caro prezzi dovuto alla crescita economica avvenuta nel 2021. (Notizieora.it)

Su altre fonti

Cerchiamo di scoprire la nuova proposta della Lega, che intende attuare il Fondo per la flessibilità, mandando in pensione i lavoratori già a 63 o 62 anni. La Lega cerca di mettere d’accordo più fazioni con l’introduzione del fondo per la flessibilità, che permetterà di andare in pensione a 62 o 63 anni. (I-Dome.com)

Autore: Redazione. Le ultime notizie sulla riforma delle pensioni 2022 vorrebbero il governo Draghi al lavoro per anticipare l’uscita dal lavoro per specifiche platee. Secondo le ultime notizie, infatti, l’intenzione del governo Draghi sarebbe quella di poter garantire un’uscita dal lavoro a 62 o 63 anni (probabilmente con taglio dell’assegno). (idealista.it/news)

Stampa. Da gennaio 2022 dovrebbero scattare gli, con un effetto benefico per le tasche degli interessati. L’adeguamento della pensione avverrà sulla base dei prezzi al consumo, che nelle prossime settimane verranno resi noti dall’Istat. (Salernonotizie.it)

Si ricorda che ai fini del conseguimento della pensione Quota 100 è richiesta la cessazione del rapporto di lavoro dipendente. I soggetti possono richiedere la pensione Quota 100 se in possesso, nel periodo compreso tra il 2019 e il 2021, di un’età anagrafica non inferiore a 62 anni e di un’anzianità contributiva non inferiore a 38 anni. (Wall Street Italia)

Ecco, quindi, che viene in gioco la questione su come andare in pensione a 62 o 63 anni con il Fondo Flessibilità. Tra questi rientrano, certamente, quelli che svolgono mansioni gravose e hanno maturato 36 anni di contributi e 63 di età. (Proiezioni di Borsa)

Nei prossimi mesi sono previsti aumenti al consumo con un'inflazione che tornerà a crescere in modo più consistente, cosa che potrebbe far diventare insostenibili gli aumenti Nella Manovra economica al vaglio del governo ci sarebbero le risorse necessarie per gli adeguamenti e la Riforma del sistama pensionistico. (IL GIORNO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr