L'ex pm Davigo indagato a Brescia per rivelazione di segreto di ufficio. Il caso delle carte riservate sulla loggia Ungheria - Open

L'ex pm Davigo indagato a Brescia per rivelazione di segreto di ufficio. Il caso delle carte riservate sulla loggia Ungheria - Open
Più informazioni:
Open INTERNO

Per uscire dal «limbo di immobilismo investigativo dai vertici della procura» e avviare rapidamente degli accertamenti, Storari decise di consegnare le carte delle dichiarazioni rese da Amara a Davigo.

Documenti riservati, passati tramite file Word, senza firme e autenticazioni, che riguardavano il plurindagato Piero Amara, ex avvocato consulente di Eni.

Davigo, scrive il Corriere della Sera è indagato per rivelazione di segreto di ufficio per i verbali consegnatigli dal pm milanese Paolo Sotrari, nell’aprile 2020. (Open)

Su altre testate

L'ex consigliere del Csm Piercamillo Davigo, ex pm del pool Mani Pulite è indagato a Brescia per rivelazione del segreto d'ufficio. A Davigo nell'aprile 2020 il pm Storari consegnò (in formato word non firmato) i verbali segreti che da dicembre 2019 a gennaio 2020 il plurindagato Amara, ex avvocato esterno Eni, aveva reso (appunto a Storari e al procuratore aggiunto Laura Pedio) su un'asserita associazione segreta, denominata «Ungheria» e condizionante. (Tiscali.it)

Non è Storari a consegnare spontaneamente la minuta delle dichiarazioni di Amara a Davigo, ma al contrario è il «Dottor Sottile» a convincere il giovane collega a consegnargli le carte. Davigo - come rivelato ieri mattina da Corriere della sera - è indagato dalla Procura di Brescia per rivelazione di segreto d'ufficio. (ilGiornale.it)

Ma sappiamo che in Italia sono state distrutte carriere politiche e manageriali, partiti e spezzate vite umane solo per un avviso di garanzia. Di certo i rapporti tra politica e magistratura nei prossimi anni saranno diversi dal passato: e la prima dovrà assolutamente ritrovare il proprio ruolo (ilGiornale.it)

Indagato per rivelazione di segreto d'ufficio l'ex pm Piercamillo Davigo

Caso Amara Piercamillo Davigo indagato a Brescia per rivelazione del segreto d'ufficio. Condividi. L'ex consigliere del Csm Piercamillo Davigo, ex pm del pool Mani Pulite è indagato a Brescia per rivelazione del segreto d'ufficio. (Rai News)

L'ex consigliere del Csm Piercamillo Davigo, ex pm del pool Mani Pulite è indagato a Brescia per rivelazione del segreto d'ufficio. (L'Unione Sarda.it)

Tempo di lettura 2 Minuti. Una vera e propria doccia fredda per l’ex consigliere del Csm ed ex pm del Pool di Mani Pulite Piercamillo Davigo che, secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, sarebbe indagato a Brescia con l’accusa di rivelazione di segreto d’ufficio. (Quotidiano del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr