Stellantis, tonfo a Piazza Affari nonostante la crescita delle vendite

Wall Street Italia ECONOMIA

Il titolo Stellantis ha subito un forte contraccolpo a Piazza Affari e risulta (alle ore 17 e 20) il terzo titolo più venduto nel listino maggiore della Borsa milanese con un calo del -3,61%.

La Peugeot 208 risulta la vettura più venduta d’Europa, mentre la Fiat Panda e la 500 guidano il segmento delle citycar

Nei primi tre mesi del 2021 Stellantis ha immatricolato 854.151 veicoli dichiarando “una performance complessivamente positiva sull’intera gamma di marchi”. (Wall Street Italia)

Ne parlano anche altri media

Vendite dopo i conti del primo trimestre 2021 anche per Amplifon (-3,48% a 34,67 euro). Giovedì senza smalto per Piazza Affari che non si accoda ai record di Wall Street (S&P 500 sopra soglia dei 4.200 punti) all’indomani dei conti record di Apple e Facebook. (Finanzaonline.com)

Nei primi scambi spicca il -0,7% di Eni dopo la pubblicazione dei numeri del primo trimestre Avvio di seduta in positivo per la Borsa di Milano oggi: sul Ftse Mib spicca l’andamento delle azioni Eni dopo la diffusione della trimestrale e Atlantia in scia dell’ultimo comunicato diffuso dalla Cassa depositi e prestiti. (Money.it)

STM potrebbe registrare variazioni importanti in avvio di giornata. La società ha diffuso i risultati del primo trimestre del 2021: i dati hanno evidenziato una forte contrazione dei ricavi e un miglioramento della redditività. (SoldiOnline.it)

Una volta finalizzata l’operazione, Cdp potrà raggiungere la maggioranza del capitale della società per rafforzare il proprio sostegno a un’infrastruttura strategica di grande importanza per la digitalizzazione e la competitività del Paese Milano, 30 apr. (LaPresse)

Ecco perché occorre fare attenzione ai 2 scenari che possono verificarsi oggi a Piazza Affari e a 1 titolo in rampa di lancio. Occorre essere realisti e prendere atto che in questo momento in Borsa a Milano non c’è un trend rialzista consolidato. (Proiezioni di Borsa)

In ogni caso a destare preoccupazione è stato più che altro l'andamento dei Treasury Usa, con il rendimento del decennale di nuovo salito sopra l'1,66%. In Europa gli indici hanno così dimenticato il megapiano di rilancio del presidente Joe Biden e i conti migliori delle attese di Apple e Facebook. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr