I familiari: “Non c'è correlazione fra la morte di Alessia ed il vaccino Moderna” - Soveratiamo

Soveratiamo.com SALUTE

Lo sostengono a gran voce i familiari della 24enne di Mendicino morta il 9 giugno scorso a causa di una embolia polmonare.

«Ne siamo convinti: non c’è alcuna correlazione fra la morte di Alessia ed il vaccino Moderna».

A parlare a nome della famiglia, è la zia della giovane che, seppur provato dall’enorme dolore, non […]Read More

(Soveratiamo.com)

Ne parlano anche altri media

Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter I richiami delle persone di età inferiore vaccinate in prima dose con verranno invece effettuate con un altro siero. (MBnews)

Parliamo di un quantitativo assolutamente compatibile con le nostre scorte: questa indicazione del Cts non impatterà dunque sulla nostra campagna vaccinale. Sono circa 37mila le seconde dosi di Astrazeneca programmate per le prossime settimane ai cittadini under 60: a loro verrà somministrato Pfizer o Moderna secondo le indicazioni nazionali. (BarlettaLive)

Stop al vaccino AstraZeneca per chi ha meno di 60 anni. E per gli under 60 che avessero già fatto la prima dose con il farmaco dell’azienda anglo-svedese, la seconda sarà di Pfizer o Moderna. (Cosenza Channel)

Correlati. Seguici su Facebook:. sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut Un provvedimento adottato dopo i casi di reazione avversa al vaccino che, secondo le statistiche, in 1 caso su 100mila provoca rare forme di trombosi. (SulPanaro)

A coloro che hanno un’età inferiore ai 60 anni e hanno già ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca, secondo le disposizioni nazionali previgenti, saranno garantite le seconde dosi con sieri Pfizer o Moderna, a partire da domani, domenica 13 giugno. (Scrivo Libero)

I cittadini under 60 anni riceveranno esclusivamente un vaccino a mrna (Pfizer-Bionthec o Moderna), anche coloro che avessero ricevuto la prima somministrazione di Astrazeneca. Ci scusiamo in anticipo per l’eventuale disagio ma tutte le nostre strutture stanno lavorando per garantire la qualità e la sicurezza del servizio” (Radio Colonna)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr