Covid, il bollettino del 25 novembre: crescono ancora i casi, 13.764 in 24 ore

Covid, il bollettino del 25 novembre: crescono ancora i casi, 13.764 in 24 ore
LaPresse INTERNO

Diminuiscono i decessi, 71, mentre aumentano ancora terapie intensive e ricoveri ordinari. Continuano a salire i casi di covid nel nostro Paese.

Le tre regioni hanno registrato rispettivamente 29, 40, 83 nuovi positivi

Salgono ancora le ospedalizzazioni, sia quelli in terapia intensiva, in aumento di 15 unità, che quelli ordinari, con 60 nuovi pazienti.

In diminuzione invece i decessi, 71 contro gli 85 di ieri. (LaPresse)

Se ne è parlato anche su altri media

In isolamento domiciliare si trovano 161.321 persone, ieri 154.115; i dimessi e i guariti aumentano di 6.404 unità in appena 24 ore. Nelle ultime 24 ore effettuati oltre 649 mila tamponi; 166 mila sono gli attualmente positivi. (Open)

Proprio sul fronte vaccinale nella nostra regione, nelle ultime 24 ore, sono state somministratedi vaccino anti Covid, di cui 19.192 erano terze dosi. Gli attuali positivi sono 25.028, 1.203 in più rispetto alle 24 ore precedenti. (il mattino di Padova)

In termini assoluti, il numero di pazienti COVID in area medica è passato da 2.371 del 16 ottobre a 4.597 del 23 novembre 2021 (+93,9%) e quello nelle terapie intensive da 338 del 25 ottobre a 560 del 23 novembre 2021 (+65,7%) Boom di contagi in Veneto: oltre duemila in 24 ore su quasi 123mila tamponi eseguiti. (L'Arena)

Coronavirus in Veneto, Zaia: «Restiamo zona bianca, ma c'è un lento e inesorabile incremento del contagio»

Nelle ultime 24 ore, sono stati accertati anche 547 nuovi casi positivi contro i 339 di ieri. Sono 71 le vittime delle ultime 24 ore mentre nelle terapie intensive si contano 15 letti in più occupati da pazienti covid, 60 nei reparti di medicina. (La Stampa)

Numeri più bassi a Rovigo, dove comunque si sfiora il centinaio, con 95 nuovi positivi, e Belluno, con 54. imbe: In Italia crescita casi da 5 settimane GIMBE Quarta ondata, +37% nuovi casi, +14% ricoveri. (Il Messaggero)

Sono i dati comunicati oggi, giovedì 25 novembre, in una nota della Regione Veneto e che confermano il permanere in zona bianca per il nostro territorio, così come ribadito dal presidente Zaia che non ha però nascosto qualche preoccupazione. (Verona Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr