Caltanissetta, Montante: le dichiarazioni dell’ex leader di Confindustria Sicilia

Caltanissetta, Montante: le dichiarazioni dell’ex leader di Confindustria Sicilia
il Fatto Nisseno INTERNO

“Ho fiducia nella magistratura – ha commentato Montante – sono stato malissimo, il carcere mi ha massacrato psicologicamente.

Voi giornalisti quando volete raccontare la verità lo fate bene

C’e’ una frase importante di Papa Francesco che ho fatto mia: nella vita e’ bello non fare male.

E poi, per fare alcune cose non basta avere articoli giornalistici, quello non era il mio mestiere.

L’interrogatorio dell’imprenditore Antonello Montante, secondo quanto stabilito dalla corte d’appello di Caltanissetta si è svolto a porte chiuse. (il Fatto Nisseno)

Su altri giornali

O con Montante o contro Montante, è il caso di dire attingendo al cuore dell’inchiesta bis che non è ancora approdata in sede processuale – Il “demiurgo della finta antimafia” – così lo ha definito il giudice che lo ha condannato in primo grado – oggi dirà la sua verità. (Livesicilia.it)

L’interrogatorio dell’imprenditore Antonello Montante, secondo quanto stabilito dalla corte d’appello di Caltanissetta si è svolto a porte chiuse. “Ho fiducia nella magistratura – ha commentato Montante – sono stato malissimo, il carcere mi ha massacrato psicologicamente. (il Fatto Nisseno)

”Non è ancora stato deciso – spiega- ma si farà con molta probabilità in una delle prossime udienze”. Forse ci sarà un confronto diretto, in aula, tra Antonello Montante e il suo principale accusatore ed ex amico, Alfonso Cicero. (il Fatto Nisseno)

Caltanissetta, la Brigata “Aosta” dona il sangue in Sicilia: nell’Operazione “Strade Sicure” collabora con l’AVIS

“Certamente – ha detto Taormina – non bastera’ un’altra udienza per sentire Montante e probabilmente ci sara’ un confronto con Cicero”. Ciotti e Montante ne avevano parlato e Ciotti invoglio’ Montante a diventare componente dell’agenzia. (il Fatto Nisseno)

Antonello Montante, l’ex icona dell’antimafia, appare per la prima volta in aula, dal giorno del suo arresto, avvenuto tre anni fa. Venturi e Alfonso Cicero, che oggi è stato sentito prima di Montante, sono gli uomini chiave dell’inchiesta della Dda di Caltanissetta che ha portato all’arresto dello stesso Antonello Montante. (La Sicilia)

Un atto di generosità da parte dei militari della Brigata “Aosta” in un periodo caratterizzato dal calo delle donazioni che ogni anno con l’approssimarsi della stagione estiva può mettere seriamente a rischio le terapie salvavita e gli interventi chirurgici programmati e in urgenza. (il Fatto Nisseno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr