Superbonus 110%, AdE risponde a un quesito sulla cessione del credito

CASA&CLIMA.com ECONOMIA

Fisco Oggi ricorda che “la scelta per la cessione del credito deve essere comunicata, solo in via telematica, all’Agenzia delle entrate, utilizzando il modello allegato al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 12 novembre 2021”

“La risposta al quesito è affermativa”, spiega Fisco Oggi, la rivista online dell'Agenzia delle entrate.

Poiché non possiedo altri redditi, mi è stato detto che posso comunque avere l’agevolazione attraverso la cessione del credito. (CASA&CLIMA.com)

Su altre testate

Superbonus 110%, occhio ai continui cambiamenti: l’appello dell’ANCE. In base a quanto si evince dal sito dell’ANCE, infatti, lo stesso presidente Gabriele Buia, ha affermato: “Basta con i continui cambiamenti al funzionamento del Superbonus Oggi, invece, ci soffermeremo sul Superbonus 110% che, come risaputo, continua ad essere oggetto di continui cambiamenti. (ContoCorrenteOnline.it)

Superbonus: la Legge di Bilancio 2022 prevede la sua fruibilità fino al 2025 se si demolisce un condominio minimo e viene ricostruito come un’ unica abitazione. Superbonus: termini delle agevolazioni e controlli. (NEWS110)

Sul punto, evidenzia l’Agenzia, in analogia a quanto precisato per le spese sostenute per interventi finalizzati al risparmio energetico e per interventi di recupero del patrimonio edilizio, attualmente disciplinati dagli articoli 14 e 16 del decreto legge n. (Diritto Bancario)

Il settore dell’edilizia della provincia di Brindisi alle sfide del nuovo anno, tra i numeri delle imprese e degli addetti e quelli relativi alla misura che più incide nel settore, quella del Superbonus al 110 per cento. (quotidianodipuglia.it)

Vediamo cosa accade se si è optato per lo sconto in fattura o la cessione del credito, oppure per la detrazione in dichiarazione dei redditi Come fare in caso di vendita di un immobile in un condominio sul quale sono previsti interventi che danno diritto al Superbonus 110? (Ediltecnico.it - il quotidiano online per professionisti tecnici)

Sempre nell’ambito dell’unico proprietario, si poneva l’ulteriore caso di un soggetto detentore di due immobili contigui, cosiddette “bifamiliari” LL’AMMINISTRAZIONE FINANZIARIA SULLE REGOLE DELLA DETRAZIONE MAGGIORATA. (Assinews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr