Colosso del tabacco sbarca a Trieste: in arrivo 2700 posti di lavoro, 500 milioni di investimento

TriestePrima ECONOMIA

"Trieste è la città della scienza - così la Ceo di Bat, Roberta Palazzetti -, qui ci sono migliaia di ricercatori.

Il progetto, nato dopo una concertazione con le istituzioni lunga un anno, è stato presentato nel Centro Congressi del molo IV.

Quale miglior posto per questo investimento che è nato dalla partnership con l'Interporto di Trieste".

Investendo 500 milioni di investimento nei prossimi cinque anni e andando a creare complessivamente 2700 posti di lavoro (600 diretti, 2100 dall'indotto), la Bat metterà in piedi il progetto all'interno di un hub da 20mila metri quadrati, nell'area retroportuale triestin denominata FREEeste. (TriestePrima)

Ne parlano anche altri media

Nella nuova zona franca di Bagnoli della Rosandra (FREEeste) nasce una nuova collaborazione pluriennale tra Interporto di Trieste, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale e British American Tobacco. (The MediTelegraph)

I lavori per la costruzione del complesso inizieranno a breve e il primo modulo sarà completato e attivato nel 2022. · circa 2.100 posti di lavoro indiretti in termini di indotto stimati sia a livello locale che nazionale (Telefriuli)

L'articolo TIM e Confcommercio insieme per innovazione digitale PMI proviene da (Sicilia Economia)

E proprio per sviluppare nuovi articoli, oltre che nuove strategie di marketing, BAT realizzerà anche un avanzato centro di ricerca. (TGR – Rai)

L'articolo BAT, a Trieste un nuovo hub con 500 milioni di investimento proviene da (Sicilia Economia)

· circa 2.100 posti di lavoro indiretti in termini di indotto stimati sia a livello locale che nazionale. Nella nuova zona franca di Bagnoli della Rosandra (FREEeste) nasce una nuova collaborazione pluriennale tra Interporto di Trieste, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale e British American Tobacco. (triestecafe.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr