Obbligo vaccinale, Bonomi: "Confindustria a favore"

Obbligo vaccinale, Bonomi: Confindustria a favore
Adnkronos ECONOMIA

"L’unico strumento che noi abbiamo oggi -rimarca- è il green pass, quindi abbiamo chiesto al governo l’obbligatorietà del green pass nei luoghi di lavoro"

Lo dice Carlo Bonomi, presidente di Confindustria, a margine della conferenza stampa di presentazione del film di Confindustria 'Centoundici.

Al governo chiesto anche green pass obbligatorio a lavoro". "Sì, come sapete Confindustria è per l’obbligo vaccinale, perché attraverso l’obbligo vaccinale mettiamo in sicurezza la salute degli italiani". (Adnkronos)

Su altri media

Carlo Bonomi alla presentazione di Centoundici. L’occasione mondana è stata la proiezione di un cortometraggio prodotto proprio da Confindustria dal titolo ‘Centoundici. Per il Presidente di Confindustria si tratta della prima uscita ufficiale con la figlia di Roberto Gervaso, sposata in seconde nozze. (LaPresse)

Confindustria è infatti da sempre favorevole all'obbligo di green pass nei luoghi di lavoro e chiede alla politica di prendere una posizione. Il presidente di Confindustria Carlo Bonomi a Venezia per la presentazione del cortometraggio Centoundici, del regista Luca Lucini, all’interno del programma della 78^ Mostra del Cinema. (Nordest Economia)

A Venezia per presentare il film 111, il presidente degli industriali ha detto: «Servono statisti, anziché politici per far ripartire il Paese. Parlando poi del film voluto dall’associazione degli industriali Bonomi ha detto che «questo film mi emoziona ogni volta che lo vedo (La Sentinella del Canavese)

Pil, Confindustria: Prosegue spedito recupero, vicino a +6%

L’associazione degli industriali è presente per la prima volta, su iniziativa del presidente Carlo Bonomi, alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. In questo momento vanno fatte le scelte importanti, quelle giuste, non quelle comode e facili» ha detto Bonomi alla presentazione del cortometraggio (Il Sole 24 ORE)

Purtroppo la politica non riesce a trovare una sintesi - credo anche dovuto al fatto che si avvicinano le elezioni amministrative - noi però dobbiamo mettere in sicurezza i luoghi di lavoro. La mia preoccupazione è che invece si stia spingendo verso una radicalizzazione all’interno dei luoghi di lavoro sulla quale non abbiamo strumenti per intervenire. (Rai News)

Il 2021, comunque, potrebbe chiudersi con un recupero vicino al +6,0%” Milano, 11 set. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr