Italia-Francia 2006, Lippi e il retroscena sul rigore di Trezeguet

Italia-Francia 2006, Lippi e il retroscena sul rigore di Trezeguet
CalcioToday.it SPORT

La finale dei Mondiali 2006 fu decisa sicuramente dal tiro di Fabio Grosso e il suo meraviglioso sinistro a incrociare.

Marcello Lippi ricorda un episodio della finale dei Mondiali del 2006 tra Italia e Francia: ecco cos’ha pensato il ct quando ha visto Trezeguet dal dischetto.

Effettivamente, David sbagliò quel calcio di rigore contro il Milan a cui faceva riferimento l’ex allenatore della Juventus

Solo Trezeguet ad un certo punto si offrì di calciarli – ricorda Lippi – Era lui stesso a dover battere dal dischetto nella finale del 2006. (CalcioToday.it)

Su altre fonti

Chi può vincere lo scudetto? L'ex ct della Nazionale italiana nel 2006 Marcello Lippi è intervenuto durante il Festival dello Sport per parlare del calcio moderno: "Ci sono tanti allenatori bravi, ad esempio Italiano e Juric fanno giocare bene le loro squadre, le organizzano in maniera moderna e aggressiva, sono sempre di più gli allenatori che organizzano le squadre per provare a fare qualcosa". (Milan News)

Ha rischiato facendo giocare tanti giovani, alcuni hanno esordito prima in nazionale che nelle squadre di club” Oggi, durante il Festival dello Sport, ha parlato Marcello Lippi, ex tecnico della Juventus e della Nazionale italiana, portata sul tetto del mondo nel 2006. (SpazioJ)

L’ex allenatore della Nazionale vincitrice del mondiale del 2006 Marcello Lippi è intervenuto al Festival dello Sport organizzato dalla Gazzetta dello Sport, e ha parlato della situazione attuale in campionato. (Spazio Milan)

Lippi crede nella Juve: «Non bisogna escluderla per lo scudetto»

Lippi sulla nazionale di Mancini: "Ottimo lavoro, ha rischiato facendo giocare i giovani". vedi letture. Marcello Lippi, ex ct campione del mondo nel 2006 con l'Italia, è intervenuto al Festival dello Sport per analizzare quanto fatto dalla nazionale di Roberto Mancini: "Nel calcio di oggi c'è la voglia da parte di qualche allenatore di organizzare le proprie squadre, molte mantengono il possesso palla e costruiscono gioco. (TUTTO mercato WEB)

La partita più importante della mia vita lo giocherei proprio con lui" Marcello Lippi, ex allenatore della Juve, ricorda la finale di Champions League persa dai bianconeri contro il Milan: "​Nel 2003, con la Juve, abbiamo massacrato il calcio spagnolo, abbiamo vinto anche contro il Barcellona. (Calciomercato.com)

Attualmente Milan, Napoli e Inter sono le più accreditate, la Juventus ha fatto delle rincorse di un certo tipo già in passato, non bisogna escluderla troppo presto» SCUDETTO – «Ci sono tanti allenatori bravi, ad esempio Italiano e Juric fanno giocare bene le loro squadre, le organizzano in maniera moderna e aggressiva, sono sempre di più gli allenatori che organizzano le squadre per provare a fare qualcosa. (Juventus News 24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr