Scandalo in città, arrestato don Francesco: festini con la droga dello stupro

Scandalo in città, arrestato don Francesco: festini con la droga dello stupro
Altri dettagli:
Internapoli INTERNO

L’uomo è finito ai domiciliari con l’accusa di spaccio di stupefacenti e importazione di sostanze stupefacenti.

Si tratta di don Francesco Spagnesi, sacerdote 40enne.

Scandalo in città, arrestato don Francesco Spagnesi: festini con la droga dello stupro. Secondo la ricostruzione della polizia, il sacerdote avrebbe importato dall’estero, nel corso del tempo, quantitativi di Gbl compresi tra mezzo litro e un litro per volta assieme ad un complice, Alessio Regina, anch’esso 40enne. (Internapoli)

La notizia riportata su altri media

Una decina i partecipanti agli incontri, oltre 200 i contatti rinvenuti sul cellulare del prete nel quale sono state “individuate tracce evidenti dell’attività illecita dell’uomo”. LOTTO E SUPERENALOTTO NUMERI VINCENTI/ Estrazioni e 10eLotto, oggi 14 settembre 2021. (Il Sussidiario.net)

Prete arrestato per spaccio a Prato: feste con cocaina e droga dello stupro coi soldi dei fedeli Secondo l’accusa, il sacerdote sarebbe al centro di festini hard in cui si consumavano rapporti sessuali con altre persone adulte ma anche morta droga e, secondo quanto ricostruito dalla squadra mobile, il denaro per l’acquisto della droga sarebbe stato assicurato dal sacerdote quasi esclusivamente attingendo alle casse della parrocchia. (Fanpage.it)

Ad aprile don Francesco ha rivelato l'uso stabile di droghe e il vescovo gli ha imposto una riabilitazione psicoterapeutica Arrestato per spaccio di stupefacenti a Prato, un sacerdote, don Francesco Spagnesi, coinvolto in un'indagine della polizia su feste a base di cocaina e Gbl, la "droga dello stupro". (ilgazzettino.it)

“Festini a base di sesso e droga dello stupro acquistata con le offerte dei fedeli della Chiesa”:…

Secondo la polizia la droga sarebbe stata pagata con le offerte dei parrocchiani e destinata a persone contattate tramite siti di incontri sessuali. Feste a base di cocaina e di Gbl, la cosiddetta ‘droga dello stupro’: il parroco, Don Francesco Spagnesi 40 anni, è stato messo agli arresti domiciliari dal gip Francesca Scarlatti che ha accolto la richiesta di misura cautelare presentata dalla procura. (Controradio)

Secondo la polizia la droga sarebbe stata pagata con le offerte dei parrocchiani e destinata a persone contattate tramite siti di incontri sessuali Il sacerdote da pochi giorni ha lasciato gli incarichi nella Parrocchia dell’Annunciazione nel quartiere pratese della Castellina. (L'Arena)

Nella stessa auto era presente anche don Spagnesi Secondo quanto emerso dalle indagini della Squadra mobile diretta da Alessandro Gallo, infatti, per acquistare la droga don Spagnesi ha utilizzato i soldi offerti dai fedeli nella raccolta domenicale. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr