Dl rilancio: il tax credit sulle ricapitalizzazioni delle imprese

We Wealth ECONOMIA

Vale, anche in questo caso, il divieto di distribuzione delle riserve fino al 31 dicembre 2023, pena la decadenza del beneficio con effetto retroattivo.

Il credito in questione non spetta alle società che controllano direttamente o indirettamente la società conferitaria, nonché a quelle soggette a comune controllo o con la stessa collegate.

Dall’ambito soggettivo di applicazione sono esclusi gli intermediari finanziari e le imprese assicurative. (We Wealth)

Ne parlano anche altri media

Pubblicato dall’Agenzia delle Entrate il provvedimento del 12 ottobre che riporta tre nuovi documenti per la comunicazione sul credito di imposta riguardante il Superbonus 110%. I documenti sono:. Comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica (Artt. (Quotidiano Sicurezza)

Il costo per la ristrutturazione può essere coperto con la cessione del credito d’imposta. Chiedere un finanziamento è una possibilità interessante per chi sta acquistando una casa da ristrutturare ed ha acceso un mutuo per l’acquisto dell’immobile. (Unico Settimanale)

Tipologie di Cookie utilizzati dal Sito. Cookie Tecnici (obbligatori). Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Il sito web www.requadro.com (di seguito, il "Sito") utilizza i cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l'utenza che visiona le pagine del Sito. (Requadro)

Estendere il credito d’imposta per le locazioni commerciali di red 14 Ottobre 2020. Estendere sino alla fine dell’anno il credito d’imposta per i canoni di locazione commerciale e degli affitti d’azienda è la richiesta avanzata, congiuntamente, da Confcommercio e Confedilizia sulla base dell’esperienza maturata sinora e in considerazione delle perduranti difficoltà economiche in cui versano imprese e proprietari di immobili. (Monitorimmobiliare.it)

(Per approfondire…“Bonus sanificazione: la percentuale definitiva è pari al 15,6423 percento del credito richiesto (rispetto al 60 percento sperato)”). Il credito d’imposta per la sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione: le regole. (Commercialista Telematico)

La scelta deve essere comunicata all'Agenzia delle entrate, sia per gli interventi eseguiti sulle singole unità immobiliari sia per gli interventi eseguiti sulle parti comuni, utilizzando il modello ad hoc. (Italia Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr