Covid, De Luca: "Vi siete divertiti sul lungomare a Napoli? Forse zona rossa"

Covid, De Luca: Vi siete divertiti sul lungomare a Napoli? Forse zona rossa
anteprima24.it INTERNO

Bravi, ora siamo zona arancione e forse entriamo in zona rossa”.

“La Regione è, è stata e sarà impegnata all’ultimo respiro per mettere in campo un programma di sostegno finanziario per la città di Napoli”, ha concluso

Lo ha detto il governatore della Campania Vincenzo De Luca.

De Luca è anche tornato sui vaccini e sulla carenza di dosi: “Noi siamo pronti – ha detto – stiamo con le siringhe in mano. (anteprima24.it)

Su altre fonti

Cosi’ il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. “Non sappiamo con certezza quante dosi arriveranno a marzo – spiega ai giornalisti – Questo e’ un problema soprattutto in ragione dei ritardi nella somministrazione delle seconde dosi. (Salernonotizie.it)

De Luca ha chiesto che l’Italia si attivi per produrre i vaccini. Ed è un messaggio diretto, anche se non pronuncia mai il nome del sindaco, a Luigi de Magistris. (Corriere del Mezzogiorno)

(TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI). 7:24 - In Campania 1.658 casi su 20.254 tamponi. Secondo i dati dell'Unità di crisi della Regione Campania, sono 1.658 (di cui 215 casi identificati da test antigenici rapidi) i casi positivi nelle ultime 24 ore su 20.254 tamponi. (Sky Tg24 )

Cumana, tre nuovi treni. De Luca: "Piano da un miliardo di euro"

I vaccini, ha aggiunto De Luca, "vanno acquistati con rapporti tra Governi nazionali e regionali ma interloquendo con le aziende produttrici e subordinando il tutto ovviamente alle verifiche delle agenzie di controllo sanitario, Ema o perlomeno Aifa a livello nazionale Quella puoi comprarla con gli intermediari, e neanche quella se vuoi la qualità, i vaccini assolutamente no". (Adnkronos)

Bravi, ora siamo zona arancione e forse entriamo in zona rossa", ha detto De Luca. Tardi secondo De Luca: "Ho visto nel weekend le transenne messe sul lungomare quando ormai non servivano più a nulla (L'Unione Sarda.it)

L'annuncio arriva pochi giorno dopo il rapporto Pendolaria 2021 di Legambiente che ha certificato, ancora una volta, come Cumana e Circumvesuviana siano le peggiori linee ferroviarie locali. In Italia, purtroppo, c'è sempre un ricordo al Tar che ferma tutto" (NapoliToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr