Spinello Antinori: vaiolo delle scimmie, nessuno è grave. Allerta, ma non è il Covid

IL GIORNO SALUTE

Tutte aree dove in passato erano stati segnalati casi sporadici e tutti legati a viaggi in Africa"

Spinello Antinori, professore ordinario di Malattie infettive all’Università statale di Milano, è il direttore della terza divisione di malattie infettive dell’Ospedale Luigi Sacco.

Ma solo una minoranza viene sottoposta al test in base a criteri clinici ed epidemiologici".

Nessuno dei casi segnalati dall’inizio di maggio ha contratto la malattia in modo grave. (IL GIORNO)

Ne parlano anche altri media

Nel piccolo nulla rimandava al vaiolo delle scimmie: la temperatura corporea non era alterata, nessun dolore muscolare, né mal di testa, lombalgia, stanchezza o malessere generale. La giovane s’era presentata al pronto soccorso dell’ospedale regionale di via Conca nella notte tra il 22 e il 23 maggio con alcune lesioni che le segnavano il corpo, febbre e linfonodi ingrossati. (ilmessaggero.it)

Si tratta di un paziente italiano visitato al San Gerardo di Monza, che è stato dimesso ed è tornato al suo domicilio dove osserverà il periodo di isolamento previsto e di un turista straniero alloggiato in un albergo, per il quale per questioni epidemiologiche si è preferito il ricovero presso il Policlinico di Milano (Today.it)

L’isolamento del virus del vaiolo delle scimmie responsabile dell’epidemia attualmente presente in Europa, eseguito nel Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano, è «un punto di partenza. (Corriere dell'Umbria)

È causato dal virus del vaiolo delle scimmie che appartiene alla famiglia degli orthopoxvirus. Il 'monkeypoxvirus', responsabile dell'epidemia da vaiolo delle scimmie attualmente presente in Europa, è stato isolato al laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell'ospedale Sacco di Milano (MilanoToday.it)

In ogni caso la macchina organizzativa messa in moto da Alisa perché ha funzionato, perchè su modello Covid i casi non verranno centralizzati ma gestiti dai reparti di Malattie Infettive” (Prima il Levante)

"Essendoci un periodo di latenza non breve - l’incubazione può variare da 3 fino a un 21 giorni - è ragionevole l’ipotesi di poter registrare altri casi nei prossimi giorni ma non c’è motivo di destare allarme. (IL GIORNO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr