Firenze, al Meyer tampone unico per coronavirus e virus sinciziale

Firenze, al Meyer tampone unico per coronavirus e virus sinciziale
La Repubblica Firenze.it SALUTE

Per i medici del Meyer sarà una piccola rivoluzione: un tampone molecolare unico per rilevare contemporaneamente e rapidamente la presenza del Coronavirus e dell'Rsv, il virus respiratorio sinciziale responsabile dell'epidemia di bronchioliti che sta colpendo tanti piccolissimi e che ha messo a dura prova la capacità di accoglienza di molti ospedali, compreso il pediatrico fiorentino.

La messa a punto del tampone unico arriva in settimane in cui il Meyer, e in particolare il pronto soccorso, è assediato dai casi di virus sinciziale, con un balzo dei ricoveri. (La Repubblica Firenze.it)

La notizia riportata su altri giornali

Firenze, 26 novembre 2021 – Un tampone unico che riesce a scovare il Coronavirus e il virus sinciziale. Non è la prima volta che i ricercatori guidati dalla professoressa Azzari si mettono al lavoro per proteggere il Meyer. (La Nazione)

È una delle grandi lezioni impartite dalla pandemia, di fronte alla quale il nostro sistema sanitario, grazie a tutti i suoi professionisti, ha dimostrato una straordinaria capacità di reazione e resilienza” Giani: “Ecco cosa vuol dire eccellenza toscana”. (Quotidiano Sanità)

Il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, commenta così la notizia del tampone unico per scovare Coronavirus e virus respiratorio sinciziale messo a punto dal team del Laboratorio di immunologia dell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze diretto dalla professoressa Chiara Azzari. (Toscana News)

Firenze, l’allarme dell’ospedale Meyer: «Boom di bimbi piccoli ricoverati col virus sinciziale»

Il virus respiratorio sinciziale è molto aggressivo nei bambini più piccoli, soprattutto sotto l’anno di età. Non è la prima volta che i ricercatori guidati dalla professoressa Azzari si mettono al lavoro per proteggere il Meyer. (Adnkronos)

Evitare il contatto dei bambini con persone che presentano sintomi respiratori, anche se si tratta di adulti Anche in Toscana si sta assistendo a una crescita importante dei casi: questo virus è la prima causa di bronchiolite nei bambini e colpisce prevalentemente i lattanti e i piccoli entro l’anno di età. (Corriere dell'Umbria)

Questo perché, negli adulti, il virus sinciziale è responsabile anche di semplici raffreddori che invece nei piccoli e piccolissimi possono evolvere in situazioni respiratorie anche severe» «Il virus respiratorio sinciziale - spiega l’ospedale Meyer di Firenze - ha un andamento stagionale, collocato di solito tra dicembre e marzo. (Corriere Fiorentino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr