Catania, percepivano il reddito di cittadinanza ma lavoravano nella casa di riposo: denunciati

Catania, percepivano il reddito di cittadinanza ma lavoravano nella casa di riposo: denunciati
La Repubblica La Repubblica (Interno)

Operazione contro il lavoro sommerso da parte dei carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro nelle case di riposo di Catania.

Agli stessi venivano corrisposte retribuzioni non conformi ai contratti collettivi del settore, non erano formati ed informati in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro né venivano sottoposti a visite mediche attestanti l’idoneità.

Su altri media

È un chiaro impegno a valorizzare ancor di più le politiche attive del lavoro e il rilancio dei servizi per l’impiego”. Riproduzione riservata Di fatto quindi, rispetto alla platea di quasi un milione di possibili beneficiari, ad ottenere un lavoro sono poco più del 4%. (Il Riformista)

LEGGI ANCHE Reddito di cittadinanza, non si presentano per cercare il lavoro: segnalati 950 furbetti. Così, in una nota, la capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, Valeria Ciarambino, che annuncia: «Ad oggi sono 40mila percettori di reddito che hanno già trovato un lavoro e di questi ben 4.625 nella sola Campania (Il Mattino)

Lambrughi, che sui social si fa chiamare Lambrenedetto XVI, è un volto popolare soprattutto tra i giovanissimi. Ora è la volta di Paderno e della storia di Maurizio con il suo reddito di cittadinanza. (Il Notiziario)

Se poi facessimo il conto di quanto lo Stato spende per aver trovato un impiego a 30mila persone, troveremmo che - visti i 5 miliardi spesi per introdurre il reddito di cittadinanza - ogni posto di lavoro è costato ai contribuenti italiani 128mila euro. (Today)

Penalizzate le famiglie numerose. Innanzitutto ad essere penalizzate sono le famiglie numerose con minori a carico. Da allora, le procedure di erogazione del contributo sono state affinate e la misura è stata attuata quasi integralmente. (Il Sole 24 ORE)

Le indagini, coordinate dalla Procura etnea, con attività di osservazione e pedinamento, hanno consentito di documentare che i sette lavoravano di notte per ridurre la possibilità di essere scoperti. I carabinieri del comando Tutela lavoro-Nil di Catania hanno scoperto 11 lavoratori impiegati in 'nero' in una casa di riposo per anziani, sette dei quali percepivano il reddito di cittadinanza. (CataniaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti