Cani e vedette per difendere il "cortile dello spaccio" in via Piombai

Cani e vedette per difendere il cortile dello spaccio in via Piombai
Approfondimenti:
CataniaToday INTERNO

Militari, coadiuvati da reparti specializzati dell'Arma, hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip, su richiesta della locale Procura, che ipotizza, a vario titolo, i reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Il cortile era costantemente sorvegliato da vedette, e protetto da cani di grossa taglia oltre che da un avanzato sistema di videosorveglianza attivato per allertare gli spacciatori dall'eventuale arrivo delle forze dell'ordine

L'indagine, denominata "Piombai" dal nome della strada in cui operavano gli indagati, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia etnea e condotta dal nucleo Operativo della compagnia Piazza Dante, ha consentito di disarticolare un sodalizio criminale che gestiva una fiorente "piazza di spaccio" di cocaina e crack. (CataniaToday)

Ne parlano anche altre testate

Uno di essi era stato costretto addirittura a 'tuffarsì nel contenitore dell'immondizia oppure a farsi avvolgere il volto con del nastro isolante. Anche le donne avevano un ruolo nella “piazza di spacci” dello storico rione San Cristoforo di Catania sgominata dai carabinieri con i 25 arresti eseguiti nell'ambito dell'operazione Piombai. (leggo.it)

L'ordinanza di misure cautelari è stata emessa dal gip del Tribunale di Roma, su richiesta della procura di Roma - Direzione distrettuale antimafia I pusher prelevavano la droga dai vasi di fiori, dall'aiuola adiacente al banco di vendita o dalla boscaglia adiacente la via Flaminia, in corrispondenza del banco dei fiori. (Notizie - MSN Italia)

Uno di questi era stato costretto addirittura a “tuffarsi” nel contenitore dell’immondizia oppure a farsi avvolgere il volto con del nastro isolante Una piazza di spaccio nello storico rione San Cristoforo di Catania, che fatturava 10 mila euro al giorno, è stata sgominata dai carabinieri del comando provinciale che hanno arrestato 25 persone. (CataniaToday)

Fortino della droga, 25 arresti: il capo picchia vedetta "distratta"

La scena è stata immortalata dalle telecamere dei carabinieri che per diversi mesi, lo scorso anno, hanno seguito in diretta gli affari del gruppo criminale. Hanno festeggiato il ritorno a casa, dopo la scarcerazione, della madre del capo piazza di via Piombai (Di Martino, ndr) sparando alcuni fuochi d’artificio. (Livesicilia.it)

SOGGETTI DESTINATARI DI MISURA CAUTELARE DELL’OBBLIGO DI PRESENTAZIONE ALLA POLIZIA GIUDIZIARIA. Antonio Giuseppe Seminara , 32 anni (art.73 D.P.R. 309/90);. , 32 anni (art.73 D.P.R. 309/90); Giuseppe Romeo , 29 anni (art. (NewSicilia)

In via Piombai, nel cuore di San Cristoforo a Catania, si vendeva crack e cocaina a qualsiasi ora. Alcune vedette – come è stato immortalato dalle telecamere dei carabinieri – sono state picchiate e costrette a subire derisioni ed umiliazioni. (Livesicilia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr