J. K. Rowling: “Gli attivisti trans mi hanno minacciata di morte, ma non cambio idea”

J. K. Rowling: “Gli attivisti trans mi hanno minacciata di morte, ma non cambio idea”
Il Primato Nazionale CULTURA E SPETTACOLO

E ancora: «Ho ricevuto così tante minacce di morte che potrei rivestirci le pareti di casa, ma non per questo ho cambiato idea»

A quanto pare, sostenere – come ha fatto la scrittrice inglese – che solo le donne possono avere le mestruazioni è considerato «discriminatorio».

Londra, 23 nov – Dubbi ormai non ce ne sono: J. K. Rowling è diventata la nemica numero uno dei trans e delle lobby Lgbt.

Non solo: indignati dalle intimidazioni verso la Rowling, migliaia di utenti hanno segnalato in massa i post dei tre attivisti trans, tanto che i loro profili social sono stati cancellati. (Il Primato Nazionale)

Su altre testate

Rowling (@jk_rowling) November 22, 2021. Con una lunga serie di Tweet la scrittrice ha rivelato le tante minacce di morte e gli abusi che ha ricevuto assieme alla sua famiglia. La Rowling aveva risposto in questo modo, ribadendo la sua volontà di espressione: «Dovrebbero riflettere sul fatto che ho ricevuto così tante minacce di morte che potrei tappezzare la casa, ma non ho smesso di parlare» (Il Mattino)

La scrittrice ha accusato tre persone che fanno campagne su questioni transgender di aver postato su Twitter una foto della sua casa di Edimburgo. Una delle persone coinvolte ha scritto su Facebook: "Ieri abbiamo pubblicato una foto che abbiamo scattato a casa di JK Rowling" (Sky Tg24)

Suppongo che Richard Energy, Georgia Frost e Holly Stars volessero criticarmi così per le mie posizioni su gender e diritti delle donne basati sul sesso". "Dovrebbero invece riflettere", esorta Rowling , "sul fatto che ho ricevuto così tante minacce di morte che potrei rivestirci le pareti di casa ma non per questo ho cambiato idea. (La Repubblica)

JK Rowling: "Ho ricevuto così tante minacce di morte che potrei tappezzarci la casa"

Rowling ha scritto dei giornalisti che hanno reso noto il suo indirizzo sul suo profilo Twitter. Rowling (@jk_rowling) November 22, 2021. Già lo scorso luglio Rowling aveva pubblicato alcune delle minacce che aveva ricevuto. (Il Riformista)

Rowling aveva risposto in questo modo, ribadendo la sua volontà di espressione: «Dovrebbero riflettere sul fatto che ho ricevuto così tante minacce di morte che potrei tappezzare la casa ma non ho smesso di parlare». (Buone Notizie)

“Non so cosa credessero di ottenere”, ha aggiunto Rowling citando i nomi di chi ha compiuto il gesto. Tutti hanno il diritto di essere trattati con dignità e rispetto e le persone devono essere in grado di condividere le proprie opinioni allo stesso modo″ (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr