Cambio mutuo: meglio sostituzione, rinegoziazione o surroga?

The Wam.net ECONOMIA

Nello specifico, il proprio mutuo può essere soggetto a surroga, a rinegoziazione o a una sostituzione con un altro piano di ammortamento.

Surroga online o sostituzione mutuo: cosa cambia tra rinegoziazione, surroga e sostituzione?

Se non si è più soddisfatti del proprio mutuo non si è costretti a mantenerlo con le condizioni iniziali.

Nel caso della surroga, si trasferisce il proprio mutuo dalla banca presso cui si è acceso a un altro istituto di credito che offre condizioni più vantaggiose

Surroga, rinegoziazione e sostituzione hanno regole particolari, ma in ogni caso permettono di far aderire il mutuo alle proprie esigenze se queste sono cambiate nel corso del tempo. (The Wam.net)

Ne parlano anche altri media

Una prima tranche di contributi era stata stanziata a fine 2020, individuando – sempre con procedura di evidenza pubblica – 83 soggetti beneficiari per un ammontare complessivo di circa 380mila euro di contributi erogati (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Le prime offerte di mutui dedicati agli under 36 con la garanzia del Fondo Consap (MEF) sono state lanciate tra la fine di luglio e l’inizio di agosto, ma ci si aspetta per ottobre un'ulteriore forte crescita. (Teleborsa)

«A conti fatti, il mutuo ristrutturazione rappresenta l'opzione più economica per finanziare la quota di spese che non sono coperte dai bonus previsti dallo Stato», ha concluso Spiezia Nello specifico, esistono tre tipologie di mutui dedicate proprio al finanziamento delle spese per ristrutturazione, parziali o totali che siano: il mutuo ristrutturazione, il mutuo rifinanziamento e la surroga più liquidità. (Italia Oggi)

Il primo intervento concerne l’eliminazione delle imposte per l’acquisto della prima casa; il secondo una garanzia statale che permetta di aprire mutui Under 36 per una somma fino a 250 mila euro che copra anche il 100 per cento del prezzo dell’immobile. (MetaNews)

Per quanto riguarda l'importo delle rate rimborsate ogni mese, invece, con 372 euro è Prato a posizionarsi al vertice della regione e all'8/o posto nella classifica nazionale. Lo rivela la Mappa del Credito stilata da Mister Credit (gruppo Crif), secondo cui l'importo medio delle rate rimborsate ogni mese dai toscani è pari a 336 euro (320 euro la media italiana), e l'esposizione residua è di 36.797 euro (32.264 euro la media italiana). (FirenzeToday)

Mutuo e giovani, dai tassi alla garanzia dello Stato: come chiedere un muto agevolato al 100%. Alla prima rata si pagano 200 euro di interessi (lo 0,2% mensile su 100mila euro) e si restituiscono 325,04 euro di capitale. (Notizie - MSN Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr