Attentato all’ospedale a Kabul, Ue: “E’ illegale e contro i diritti umani”

LaPresse ESTERI

La doppia esplosione rivendicata dall'Isis: almeno 25 morti e una cinquantina di feriti. (LaPresse) Fori di proiettile e detriti sono visibili sul cancello dell’ospedale militare di Kabul, in Afghanistan, il giorno dopo che i militanti dell’Isis hanno causato due esplosioni all’ingresso della struttura uccidendo almeno sette persone – tre donne, un bambino e tre guardie talebane – mentre altre 16 sono rimaste ferite. (LaPresse)

Se ne è parlato anche su altre testate

In risposta, l'esercito talebano ha schierato le forze speciali sul tetto dell'edificio con un elicottero sottratto all'ex governo afghano sostenuto dagli Stati Uniti "Quando ha saputo che l'ospedale era sotto attacco - ha raccontato un portavoce dei talebani - Maulvi Hamdullah, comandante del corpo di Kabul, si è immediatamente precipitato sul posto. (America Oggi)

Ieri, nell’assalto all’ospedale militare Sardar Daud Khan sono morte almeno 19 persone; tra loro Maulvi Hamdullah, detto Mokhlis, un membro del braccio armato di Haqqani e un ufficiale delle forze speciali del Badri Corps. (Corriere del Ticino)

«Quando ha saputo che l'ospedale era sotto attacco – ha raccontato un portavoce dei talebani – Maulvi Hamdullah, comandante del corpo di Kabul, si è immediatamente precipitato sul posto. Keystone. Un alto comandante militare talebano è stato ucciso nel tentativo di rispondere all'attentato suicida e con armi da fuoco sferrato ieri dall'Isis contro un ospedale nella capitale afghana Kabul. (Bluewin)

https://it.sputniknews.com/20211103/alto-comandante-talebano-ucciso-nellattacco-allospedale-di-kabul-13588177.html. Attacco all’ospedale di Kabul, ucciso un alto comandante talebano. Attacco all’ospedale di Kabul, ucciso un alto comandante talebano. (Sputnik Italia)

Secondo un medico sentito dal New York Times, gli assalitori sarebbero entrati in uno dei padiglioni, sparando sui Talebani ricoverati Obiettivo l’ospedale militare Sardar Daud Khan, meglio conosciuto come l’ospedale dei «400 letti». (Il Manifesto)

Il documentario racconta il conflitto afghano dalle corsie dell’ospedale di Emergency a Kabul. Gli effetti del conflitto in Afghanistan visti dagli occhi di Nico Piro e il lavoro del personale ospedaliero di Emergency. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr