Green Pass, "App Io sicura: presto operativa"

Green Pass, App Io sicura: presto operativa
Adnkronos INTERNO

transazioni cashback, strumenti di pagamento, bonus vacanze)', la società PagoPA smentisce l’affermazione del comunicato sopra riportata" si legge nella nota diffusa da PagoPa e Mitd.

A sottolinearlo è la società PagoPa dopo la decisione del Garante di rinviare l'utilizzo dell'applicazione per le certificazioni verdi. "L'App IO è sicura e presto sarà operativa per il Green Pass".

Usa, India, Australia) di dati particolarmente delicati (es. (Adnkronos)

Ne parlano anche altri giornali

Come funziona la verifica del green pass e chi è autorizzato a chiederne l’esibizione? 65/2021) ha esteso l’utilizzo del green pass anche alle feste e cerimonie civili e religiose al chiuso, per le sole zone gialle. (Altalex)

Di fatto i green pass nazionali dei singoli Paesi saranno immessi nella piattaforma comunitaria che raccoglie i dati di tutti i certificati Il pass targato Ue sarà composto da un Qr a lettura ottica, riconoscibile in tutta Europa. (Il Sole 24 ORE)

E può il ministro smentire il Garante se non è tecnicamente sicuro di quel che afferma? Lo scontro fra il Garante Privacy e il ministro Vittorio Colao non è una buona notizia. (La Repubblica)

Garante Privacy: green pass solo su Immuni

Infine, entro 40 giorni dal provvedimento, PagoPA dovrà fornire un riscontro documentato in merito alle iniziative intraprese per attuare quanto richiesto dall’Autorità Garante Diverso invece il discorso per il green pass, visto che (come l’app Immuni) non memorizza alcun dato sanitario. (Money.it)

Com’è noto, con un provvedimento l’Autorità Garante Privacy ha chiesto PagoPA, società pubblica che gestisce l’app IO, di bloccare provvisoriamente alcuni trattamenti di dati effettuati con quest’app che prevedono -tramite un tracker – l’interazione con i servizi di Google e Mixpanel. (Agenda Digitale)

Per questo motivo, il Garante chiede al governo di chiarire le finalità per le quali potrà essere richiesto il green pass attraverso una norma di rango primario. Ciò ha portato ad errate interpretazioni da parte di alcune Regioni e all'emissione di ordinanze che imponevano l'obbligo di esibire il green pass in luoghi diversi da quelli previsti dal decreto. (Punto Informatico)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr