Silvio Berlusconi: vediamo perché lo stato italiano gli chiederà milioni di danni, gli aggiornamenti

iLMeteo.it INTERNO

La richiesta arriva dopo quelle di condanna avanzate dai pm Tiziana Siciliano e Luca Gaglio, che per Berlusconi hanno chiesto 6 anni di reclusione.

Per arrivare alla somma di 10 milioni è stato fatto un calcolo che ha sommato diversi elementi

Silvio Berlusconi: vediamo perché lo stato italiano gli chiederà milioni di danni, gli aggiornamenti. Una somma di 10 milioni di euro per un discredito planetario. (iLMeteo.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Antonino Toscano,invece, ex cancelliere ha ricevuto una condanna ad un anno di reclusione per tentato favoreggiamento. Nell'inchiesta sono confluite indagini e accertamenti del Gico e del nucleo di Polizia economico finanziaria della Guardia di Finanza etnea (Trapani Oggi - Notizie di cronaca, politica, attualità Trapani)

Il processo. La richiesta dell'avvocatura di Stato arriva dopo quella della procura di Milano che nella giornata di ieri ha invocato sei anni di reclusione per l'ex premier e fondatore di Forza Italia. (LaC news24)

Prima delle richieste di condanna, i pm hanno messo sul piatto gli elementi probatori sull’accordo corruttivo stretto «già dal 2011». Chiesti 6 anni e 6 mesi per Luca Risso, ex fidanzato di Ruby. (Il Vibonese)

Ma Berlusconi da quasi 30 anni ha dimostrato di saper trasformare gli atti giudiziari in altrettanti mattoncini del proprio consenso politico. Del resto l'udienza dell'altro giorno era la numero 3.656 (secondo lo stesso Berlusconi) di quelle che hanno visto imputato il leader di Forza Italia (ilmessaggero.it)

L'accusa è di corruzione in atti giudiziari in quanto, sempre secondo i magistrati, sarebbe stata pagata dall'ex presidente del consiglio Silvio Berlusconi, oggi presidente di Forza Italia, per mentire nel corso delle testimonianze dei processi precedenti al fine di scagionare lui, Emilio Fede, Lele Mora e Nicole Minetti. (TorinoToday)

Quattro anni e tre mesi di reclusione e la confisca di beni per 80mila euro, è la pena richiesta dalla procura di Milano (procuratore aggiunto Tiziana Siciliano e sostituto Luca Gaglio) per Roberta Bonasia, l'ex infermiera nichelinese dell'AslTo5 ed ex aspirante soubrette, oggi residente in provincia di Verona, che stando all'accusa avrebbe partecipato alle serate hot di Arcore tra il 2012 e il 2013. (VeronaSera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr